Come valutare correttamente la tosse COMMENTA  

Come valutare correttamente la tosse COMMENTA  

Secondo recenti studi condotti nell’Università di Georgia Health Science Campus, ad Atene, molte persone sottovalutano la normale durata della tosse quando si ha a che fare con un comune raffreddore.


Gli studi rilevano che in un individuo sano, affetto da disturbi dell’apparato respiratorio, la tosse può durare mediamente fino a 18 giorni. Questo lasso di tempo è normale, e spesso le persone non lo capiscono e vanno dal medico prima che ve ne sia la necessità. Questo porta a diagnosi sbagliate o a cure non necessarie.


I ricercatori, dopo un accurato sondaggio, sono arrivati alla conclusione che la maggior parte della gente sia convinta che la tosse non debba durare più di 6 – 9 giorni. Di conseguenza, chi si rivolge al medico per una cura troppo presto, viene trattato con antibiotici, che non servono a niente perchè molte volte la tosse è causata da virus che non rispondono a questi trattamenti.


Gli esperti sottolineano l’importanza sull’informazione. Le persone dovrebbero sapere quando sia il caso di rivolgersi al medico per curare la tosse, riducendo così l’uso di trattamenti antibiotici inutili. Secondo il dr Mark Ebell, a capo della ricerca, il paziente dovrebbe ricorrere a cure mediche solo in caso di disturbi respiratori cronici, inclusi tosse con sangue, respiro affannoso, e peggioramento repentino dei sintomi.

L'articolo prosegue subito dopo


Cosa causa la tosse?

Una tosse persistente può essere causata da molte cose, tra cui la bronchite. Discernibile da un’infiammazione delle mucose, la bronchite e di solito causata dd virus comuni, sebbene la Bronchite Cronica sia causata a volte da danni alle vie respiratorie. Anche la polmonite e l’asma sono cause di tosse, insieme a vari virus come il banale raffreddore e la pertosse.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*