Come vedere in streaming il film Leoni

Guide

Come vedere in streaming il film Leoni

Gualtiero Cecchin (Neri Marcorè),un bambinone che è sempre vissuto all’ombra della ricchezza della madre (Piera degli Esposti), ficcanaso ed influente ereditiera, e del padre (Paolo Bessegato), facoltoso imprenditore trevigiano,si ritrova a dover fare i conti con ciò che non avrebbe mai immaginato: cercarsi un lavoro. Dopo aver sperperato la fortuna dei genitori in alcol e divertimenti,si trova infatti a dover pensare ad un nuovo modo per fare soldi. Le idee, a suo dire promettenti, non gli mancano. Vuole infatti fabbricare il primo crocifisso in plastica interamente riciclata per poi venderlo ai mercatini locali, ma non avendo la materia prima si ritrova costretto a rifornirsi da un napoletano sospetto camorrista (Antonio Pennarella). Fra i personaggi secondari emerge Alessio Leopardi (Stefano Pesce), cognato di Gualtiero, che sogna segretamente di vedere finire in galera il fratello di sua moglie (Anna Dalton), insegnante di liceo cresciuta sotto una campana di vetro;cerca perciò di incastrarlo in tutti i modi per togliergli la sua parte di eredità, una meravigliosa villa nel Trevigiano.

Il film, dal finale inaspettato, ci mostra il ritratto di una fetta della nostra generazione.

Pietro Parolin, regista proveniente dal Centro sperimentale e con Leoni alla sua opera prima,sfata il mito ancora presente del Nord industriale e ricco. Originario di Treviso, ci fa partecipi di un Veneto anch’esso costretto a confrontarsi con la crisi economica e a trovare nuovi espedienti per sbarcare il lunario.

Attraverso la satira ben riuscita di Neri Marcorè, ci viene mostrata una borghesia che vorrebbe permanere negli antichi fasti ma in realtà ormai costretta a confrontarsi con la disoccupazione giovanile, con le banche che fanno prestiti a chi non ne ha bisogno, con la crescente globalizzazione che vede venditrici cinesi che sanno perfettamente il trevigiano.

Il film esce casualmente vent’anni dopo il Signore e signori di Pietro Germi, ugualmente ambientato in una Treviso borghese e un po’ ipocrita, che nasconde molte verità per salvare la faccia. Con Leoni si è infatti parlato di un ritorno della grande commedia all’italiana, anche se manchevole di quella cattiveria e cialtroneria così ben interpretata da Sordi o così lucidamente rappresentata dal maestro Mario Monicelli.

Un grande omaggio viene fatto anche alla città veneta; ne vengono infatti mostrati tutti gli angoli più belli,insieme alle colline del Prosecco alle montagne del Piave.

Una commedia che, sotto l’apparente leggerezza nasconde in realtà molti temi scottanti della nostra attualità.

Il film è disponibile in streaming su:

http://www.chili-tv.it/catalogo-cinema
http://bit.ly/itunesmovie
http://www.cine1freemovie.com
http://floptv.tv
http://cinema.popcorntv.it/ http://player.tvdream.net/
http://www.mymovies.it/streaming/wide/
http://www.rai.tv
http://www.easycinema.it/
http://www.film-review.it/filmgratis/all/film
http://www.net-movie.it/
https://play.google.com/store/movies?hl=it
http://www.primoitalia.it/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...