Come vendere un anello di fidanzamento

Guide

Come vendere un anello di fidanzamento

Avere un anello di fidanzamento sul dito della mano sinistra dopo una proposta è considerato come uno dei giorni più belli nella vita di una donna. Purtroppo, a molte donne succede di dover annullare il matrimonio e ritrovarsi di nuovo libere ma con il cuore spezzato e un anello di diamanti. Se vi trovate senza l’uomo dei vostri sogni ma avete ancora il suo anello, potete riscattarvi e guadagnare qualche soldo vendendo l’anello a qualcun altro.

Istruzioni

1. Portate l’anello dal gioielliere per farlo pulire e avere una stima del suo valore. Vi servirà per quando deciderete di venderlo.

2. Mettete da parte i documenti che riguardano l’anello, inclusa la ricevuta e la garanzia, se ce l’avete ancora. Tutte queste informazioni torneranno utili quando dovrete provare l’autenticità e il valore dell’ anello.

3. Dite al gioielliere che avete intenzione di vendere l’anello. Il lato negativo è che di solito i gioiellieri acquistano gli anelli per meno della metà del valore originale.

Se non vi interessa il prezzo, allora potete usufruire di questa opportunità.

4. Andate ad un banco dei pegni. Anche questa è un’opzione che non vi farà guadagnare molto ma ricevetere comunque dei soldi per aver venduto il vostro anello di fidanzamento.

5. Mettete l’anello in vendita o anche su Internet, per esempio su eBay o siti come Craigslist. Fate delle foto dell’anello da diverse angolazioni e postatele online quando lo metterete in vendita.

6. Trovate un acquirente privato. Mettete degli annunci sul giornale oppure online. Fissate un prezzo e se ve la sentite, potete poi contrattare sul costo.

7. Fornite all’acquirente tutti i documenti e la garanzia e procuratevi una ricevuta per la vendita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*