Come vestirsi in Egitto a settembre COMMENTA  

Come vestirsi in Egitto a settembre COMMENTA  

Gli Egiziani sono un popolo conservatore. Anche se accettano l’abbigliamento degli stranieri, sarebbe più opportuno vestirsi come la gente locale e coprirsi, verrà dimostrato più rispetto. Le donne dovrebbero vestirsi in modo conservativo, specialmente quando entrano in luoghi di culto. Abiti formali potrebbero essere richiesti durante funzioni e nei ristoranti.

A Sharm i mesi più caldi sono Giugno, Luglio e Agosto, con caldo davvero intenso (sempre oltre i 40°, con punte di 45/48°).

Ovviamente questo è anche il periodo in cui si trova l’acqua alla temperatura più mite (29/30°), mentre in altri periodi dell’anno, anche a causa del vento, è necessario fare il bagno con la muta da sub.

Le temperature medie estive sono le seguenti (considerando la min. Notturna e la max. Diurna): maggio: 24-34 giugno: 26-37 luglio: 26-39 agosto: 26-40 settembre: 26-38.

L'articolo prosegue subito dopo

In estate vi consiglio di portare abiti in fibre naturali (ottimo il lino), e qualche indumento più pesante per la sera. Non dimenticate un pullover o una felpa di cotone da portare con voi anche di giorno, durante le escursioni, per ripararvi dall’aria condizionata di pullman e ristoranti.
Ricordate infine che l’Egitto è pur sempre un paese musulmano e richiede un abbigliamento adeguato: evitate scollature, minigonne e pantaloncini troppo corti durante le escursioni o le uscite serali. Anche uno sfoggio eccessivo di gioielli non è di buongusto. Indispensabili anche un cappello, gli occhiali da sole e le scarpine di gomma o plastica per proteggersi da coralli. Se li possedete, portate con voi anche pinne, maschera e boccaglio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*