Come viene eseguita la fototerapia? COMMENTA  

Come viene eseguita la fototerapia? COMMENTA  

Il luogo più comune dove un bambino può ricevere un trattamento di fototerapia è l’ ospedale.

Se questo è il caso, il piccolo viene collocata in una struttura d’isolamento (più semplicemente una incubtatrice), che si presenta come una grande scatola di plastica trasparente.


È un comodo letto per il bambino e l’aria all’interno è riscaldata. Il bambino sarà svestito e indossare una protezione sugli occhi, per proteggere la vista. In alcuni casi, il suo pannolino sarà aperto per esporre alla luce quanta più pelle possibile.


Se non è ancora capace di essere allattato al seno o col biberon, al piccolo verranno dati dei liquidi per via endovenosa, in modo da tenerlo idratato. Più pannolini sporcherà, più rapidamente la bilirubina in eccesso verrà eliminata.


Sarete ancora in grado di portare il piccolo fuori per brevi periodi, per tenerlo in braccio e dargli da mangiare. Spesso la luce utilizzata per la fototerapia splenderà sul bambino dall’alto dell’incubatrice. Per alcuni neonati, viene utilizzata una seconda fonte di luce posta di fronte al letto.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*