Roma: come visitare la città eterna in 3 giorni

Viaggi

Roma: come visitare la città eterna in 3 giorni

Voglia di un week-end a Roma? Questa maestosa città ha una storia imponente e un fascino unico: ecco un tour per girarla in 3 giorni!

Roma in 3 giorni? Si può fare!

Voglia di un week-end a Roma? Questa maestosa città ha una storia abbastanza culturale e fascino spirituale per un anno di vacanza, ma, per quanto possiamo sforzarci, la maggior parte di noi semplicemente non ha a disposizione tutto quel tempo. La buona notizia è che, dalle rovine dell’impero romano alla Città del Vaticano, tre giorni a Roma sono sufficienti per esplorare alcuni dei tesori più noti in città.

Roma

Primo giorno

Una volta il centro dell’Impero Romano, Roma, comprende una superficie di 580 chilometri quadrati. Con una così grande quantità di terra, decidere da dove cominciare può sembrare un po’ opprimente, quindi perché non fare le cose semplici e iniziare nella parte più antica della città? La zona intorno al Colle Palatino, il più centrale dei Sette colli di Roma che è stato occupato da circa il 1000 aC, è il luogo ideale per iniziare il vostro viaggio.

Roma

Una volta in zona, non si può perdere il Colosseo, un anfiteatro che è stato costruito per contenere 80.000 spettatori dopo il suo completamento nel 80 dC.

Accanto al Colosseo c’è l’Arco di Costantino, un arco di notevole eretto in onore della sconfitta di Costantino su Massenzio i pagani nel 312 dC. Facilmente raggiungibili a piedi dell’arco c’è il Foro Romano, il centro di tutto a Roma. Ci sono così tante rovine qui è quasi incredibile. Il vicino Palatino, una volta coperto di palazzi, è oggi una collina alberata.

Prenditi una pausa e gusta un buon gelato in delle numerose gelaterie locali o un pranzo leggero prima di salire su un autobus per il Pantheon, si trova nella splendida Piazza della Rotonda. Costruito come un tempio per gli Dei, il Pantheon ha resistito quasi due millenni. Nelle vicinanze si trova la splendida fontana di Trevi, una scultura barocca dove dovrete lanciare una moneta: si è sicuri di tornare a Roma, mentre un altro significa una nuova storia d’amore, e tre assicura sia un matrimonio o il divorzio. Si stima che 3000 € sono gettati nella fontana ogni giorno.

Si sta facendo tardi, quindi la prossima tappa vi porterà ai pub e ristoranti di Trastevere.

Questo può essere uno dei più antichi quartieri di Roma, ma oggi la vita notturna qui è viva e vegeta.

Secondo giorno

Oggi è il giorno per avere un risveglio religioso, o almeno per apprezzare alcune delle più famose opere d’arte del mondo a Città del Vaticano. Indipendentemente dal tipo di sfondo religioso, Città del Vaticano è un must-see di Roma.

Prima di dirigersi verso Città del Vaticano, assicuratevi di fare una ricca colazione: c’è molto da vedere e da fare oggi. Avanti, andate a Piazza San Pietro, lo spazio aperto che si trova di fronte alla Basilica di San Pietro, la chiesa più grande del mondo.
Avanti camminare sopra ai Musei Vaticani, che dispongono di una delle collezioni più esperti d’arte del mondo. Con attrazioni come la Cappella Sistina, una collezione di sculture romane, e le opere di Leonardo da Vinci, Raffaello e Michelangelo.

Roma

Ormai si sono probabilmente bisogno di un po ‘di relax, quindi andate a Piazza Navona, una piazza della città con una serie di fontane famose.

Al centro c’è la Fontana dei Quattro Fiumi, capolavoro barocco costruito nel 1651. All’estremità meridionale è l’intricata Fontana del Moro con quattro tritoni mentre all’estremità opposta è la Fontana del Nettuno. Da non perdere l’antica statua “parlante” di Pasquino, alla fine sud-ovest,. Attorno alla piazza ci sono molti posti per mangiare, così come discoteche che rimangono aperti fino a tardi.

Terzo giorno

Fare una visita alle Terme di Diocleziano a Piazza della Repubblica, il più grande stabilimento balneare di Roma, risalente al 300 dC, la favolosa arte in mostra alla Galleria Borghese, o salire a Piazza di Spagna. Un altro luogo da visitare è la Cripta dei Cappuccini, uno spettacolo maestoso che alcuni possono trovare raccapricciante. Diverse piccole camere sono decorate con le ossa di oltre 4000 monaci Cappuccini. Altre cose strane da fare a Roma includono la visita al Museo del Purgatorio, il Museo delle arti sanitarie, il Museo del Crimine di Roma e il Museo della Pasta.

Roma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche