Come votare per il referendum COMMENTA  

Come votare per il referendum COMMENTA  

Domenica 17 aprile si vota per il referendum sulle trivelle. Vediamo insieme come votare e come funziona.

Il referendum del 17 aprile pone la questione sulla proposta di abrogazione della previsione in base la quale si permette l’esplorazione e la trivellazione dei depositi, entro le 12 miglia, circa 20 chilometri, della costa italiana.


Le risposte al referendum sono due: Sì, se vuoi che l’articolo rimanga tale e termini la scadenza attuale, No, nel caso in cui vuoi che tutto rimanga così come è.

Si vota domenica 17 aprile dalle 7 alle 23 con lo spoglio che inizierà immediatamente dopo la chiusura dei seggi. Perché il referendum sia valido deve votare il 50% più uno degli aventi diritto al voto.


Nel frattempo a Cagliari, è stata presentata l’associazione Comitato di Sardegna “Vota sì per fermare le trivelle” che include Legambiente, WWF, ACLI, Arci, AdConsum, Federparchi, Italy Nostra, No Committee to Project Eleonora, Unione studenti, Lipu.


Sebbene le compagnie non possano per il futuro applicare nuove licenze, la ricerca e le attività già in una certa linea non dovrebbero avere una certa scadenza.

L'articolo prosegue subito dopo


“E’ vero – ha ammesso il presidente di Legamabiente, Annalisa Colombu, – il risultato del referendum non ci riguarda, ma dobbiamo ricordare che c’è una concessione di oltre 12 miglia, fino alle Isole Baleari. Ecco perché dobbiamo votare, ecco perché dobbiamo dire sì, perché il Mediterraneo, il nsotro mare non può essere danneggiato a causa del Golfo del Messico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*