Como: “Curò il tumore con pomate e massaggi” COMMENTA  

Como: “Curò il tumore con pomate e massaggi” COMMENTA  

Un medico comasco, Pancrazio Pala, 61 anni, è indagato per omicidio colposo: avrebbe spinto una paziente a curare un carcinoma al seno con pomate cicatrizzanti giapponesi a base di grasso animale, affiancate a massaggi con grasso di maiale, e psicofarmaci.   Secondo la figlia della paziente, la madre avrebbe potuto tentare di curare il tumore alla mammella, che l’ha uccisa nel febbraio del 2010, ma il dottore avrebbe sconsigliato a Maria Nocera – questo il nome della defunta – di farsi visitare da oncologi.

Leggi anche: American Express, carte di credito con tanti vantaggi


Secondo la Procura, il professor Pala, neurologo di fiducia della donna per più di vent’anni ,ha approfittato della fiducia cieca maturata da quest’ultima nei suoi confronti, arrivando a favorire una sorta di sudditanza verso il professionista. Molto diversa, la versione del medico: la donna sarebbe stata affetta da patofobia , il terrore di avere malattie , e perciò avrebbe rifiutato sia il confronto con i medici che di sottoporsi ad esami clinici, per il timore della diagnosi.


Leggi anche

arresto-a-milano
Milano

Operazione anti spaccio a Milano: il video dell’arresto sui Navigli

Scene da film tra le vie di Milano con un triplice arresto in 'diretta' documentato dalle telecamere. Accade sui Navigli dove gli agenti della polizia in borghese hanno pedinato, filmato e arrestato tre persone. L'arresto è avvenuto in via Gola, epilogo di un'operazione della locale diretta dal vice comandante Paolo Ghirardi che ha portato al fermo di un 32enne italiano, R.F., di un tunisino 47enne, M.M. e di un egiziano di 48 anni, O.E.S. I tre sono stati a lungo seguiti ed osservati mentre spacciavano alla luce del sole per le vie di Milano ed una volta raccolto materiale video Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*