Compiti delle vacanze, lettera papà alle maestre: mio figlio non li ha fatti

Compiti delle vacanze, lettera papà alle maestre: mio figlio non li ha fatti

News

Compiti delle vacanze, lettera papà alle maestre: mio figlio non li ha fatti

compiti-per-le-vacanze-

I compiti delle vacanze: lettera di un papà contro i compiti estivi del figlio Mattia.

Mattia è un bambino 13enne di Varese che, come tutti gli altri bambini ha ricominciato l’anno scolastico senza aver fatto i compiti delle vacanze. Questa volta però non si tratta di una dimenticanza, dato che è stato il padre del bambino a non farli far i compiti. Le motivazioni: “ho tre mesi per insegnarlo a vivere”. Questa frase è una delle tante che Marino Peiretti ha scritto per motivare la sua particolare scelta. La lettera scritta dal papà è diventata virale nel giro di poco tempo dopo pubblicarla su Facebook.

Secondo i genitori di Mattia, i compiti estivi non hanno una particolare utilità, essendo solo una distrazione per il bambino, chi deve poter godersi i 3 mesi di vacanza ed ozio, facendo altro che non siano compiti, come gite in bici o campeggi. Il padre dichiara però, che il bambino ha ripassato i contenuti imparati durante l’anno.

Affinché che sia pronto per affrontare il nuovo anno accademico, assieme agli altri bambini.

“L’ho preso da parte e gli ho detto che, visti gli esami di terza media, deve darsi da fare, comportarsi bene e fare del suo meglio. Se poi gli esami non andassero bene, capita. L’importante è che lui prenda la scuola seriamente e con impegno” ha dichiarato Marino i controverso papà. Tuttavia i genitori di Mattia si sono informati, attraverso psicologi e docenti sulla loro scelta, valutando le possibili conseguenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche