Comportamenti e processi per un nuovo progetto economico. Processi motivazionali ed innovazione con le mappe adeguate

Economia

Comportamenti e processi per un nuovo progetto economico. Processi motivazionali ed innovazione con le mappe adeguate

Nasce dall’incontro di uomini ed imprese il bisogno di unirsi e realizzare programmi che aiutino la crescita. Da questa necessità nascono spesso modelli e soluzioni che il moderno consulente sa poi mettere a disposizione della propria comunità, a vantaggio dell’economia e della sussidiarietà. I temi motivazionali e gli strumenti organizzativi, spesso trattati anche nei vari incontri associativi, rappresentano un valido supporto che necessariamente deve essere prestato alle nostre imprese nazionali. L’imprenditore, come uomo, è guidato da quattro necessità, o istinti, che sono il prodotto della nostra comune eredità evolutiva: acquisire, unirsi, comprendere e difendere. Il nostro pensiero è allora quello che se gli imprenditori desiderano aumentare la propria motivazione e quella dei collaboratori, devono tenere conto di queste necessità ed imparare a soddisfarle. Per realizzare ciò, in modo particolare in questo periodo temporale del ciclo economico e finanziario, è utile creare un modello tale che catalizzi tutti gli attori dell’impresa e che li focalizzi sull’istinto di acquisire, sull’istinto di unirsi, di comprendere e di difendere. Il modello deve soddisfare tali istinti emotivi tramite un efficace sistema premiante, una cultura che promuova il lavoro di squadra, una precisa definizione degli incarichi ed equi processi di gestione delle performance e di allocazione delle risorse. Lo stimolo motivazionale in un economia di libero mercato è creatività in moto perpetuo che sedimenta nell’imprenditore quel sentimento ritrovato del fare impresa e che se ben congegnato in un modello organizzativo aiuta la ripresa ed agevola l’iniziativa imprenditoriale, molto spesso anche più di iniziative fiscali agevolate. Privilegiando percorsi motivazionali in azienda, abbinati ad un programma di crescita in un sistema di aggregazione di imprese, avviamo un processo di coinvolgimento ampio e coinvolgente per un intero sistema economico, basato su una forma di capitalismo modernizzato che forse ha saputo trarne qualche buon insegnamento dall’attuale e prolungata fase di crisi. Questo tipo di percorso può essere strutturato in un sistema di alleanza strategica aziendale, completando il processo motivazionale con strumenti organizzativi d’eccellenza quali la balanced scorecard: concentrarsi cioè sulla realizzazione di una piattaforma di sviluppo integrato basata sui punti di forza di ciascuna azienda, che permette di creare opportunità per realizzare guadagni di produttività, efficienza e rapidità di sviluppo più di quanto normalmente consentito da un tradizionale processo di outsourcing. Kaplan e Norton, gli ideatori della BSC, ci indicano che la scorecard e la mappa strategica servono da quadro di riferimento per un sistema di governance concepito per monitorare i progressi da compiere a fronte degli obiettivi che si stabiliscono e per incentivare a raggiungerli. Il percorso pratico che i tributaristi suggeriscono, nell’approccio della BSC, verte su particolari temi strategici: vivere l’alleanza, la collaborazione, la rapidità ed innovazione dei processi, valore per tutti i membri dell’aggregazione. Processi motivazionali e balanced scorecard, ecco cosa propongono i consulenti dell’oggi. Reinventarci l’azienda: comportamenti e processi strategici che strimolino l’impresa per un nuovo progetto economico, privilegiando l’innovazione con la motivazione e la BSC.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

nota di ringraziamento
Lavoro

Come scrivere una nota di ringraziamento per il proprio capo

27 maggio 2017 di Notizie

Hai ricevuto una promozione? Hai ricevuto note di apprezzamento? Vuoi ringraziare il tuo capo per l’opportunità che ti ha dato?
Per tutte queste cose, puoi scrivere una nota, un biglietto di ringraziamento per il tuo capo, facendogli sentire la tua presenza e ringraziandolo per l’incoraggiamento e la pazienza che ha avuto con te.

Loading...