Compravendita senatori: Berlusconi condannato a 3 anni

News

Compravendita senatori: Berlusconi condannato a 3 anni

Ieri la prima sezione penale del tribunale di Napoli si è espressa in merito al coinvolgimento di Silvio Berlusconi e Valter Lavitola nelle pratiche di corruzione di senatori, e il verdetto è una condanna a 3 anni di reclusione.

È giusto dire da subito che, come ha ricordato l’avvocato Ghedini, legale di Silvio Berlusconi, il reato è pressoché prescritto: “con Berlusconi ci aspettiamo sempre il peggio. Anche se ero convinto dovessero assolverlo, in appello ci daranno ragione. La prescrizione è ormai un atto acquisito, avverrà il 6 novembre”.

La tesi dei magistrati, accolta dai Giudici, riguarda l’accusa, rivolta a Silvio Berlusconi, di avere pagato, usando come tramite l’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola, in un periodo compreso fra il 2006 e il 2008, l’allora senatore dell’Italia dei Valori Sergio De Gregorio affinché collaborasse con Forza Italia alla caduta del governo di Romano Prodi.

Accertati i fatti, ora resta la possibilità di ricorrere in appello, strada che Berlusconi senz’altro deciderà di percorrere per far valere fino in fondo le proprie ragioni.

Prescrizione a parte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche