Con Confagricoltura Cuneo a Roma per assistere all’udienza di Papa Francesco COMMENTA  

Con Confagricoltura Cuneo a Roma per assistere all’udienza di Papa Francesco COMMENTA  

Da martedì 26 a giovedì 28 novembre prossimo la Confagricoltura di Cuneo organizza un viaggio a Roma per assistere all’udienza di Papa Francesco in Sala Nervi. “È da quando il cardinal Bergoglio è stato nominato Papa che come associazione abbiamo pensato a questo viaggio per gli associati e gli amici di Confagricoltura – sottolinea Oreste Massimino, presidente provinciale dell’organizzazione –; ora finalmente questa possibilità è diventata realtà e sono certo che sarà un’esperienza unica e indimenticabile per tutti coloro che decideranno di partecipare. I temi dell’agricoltura e dell’ambiente, inoltre, sono molto cari al Santo Padre, come dallo stesso confermato nell’udienza del 5 giugno scorso in piazza San Pietro alla presenza di una delegazione di oltre 200 agricoltori”. Le iscrizioni devono avvenire entro sabato 9 novembre presso gli uffici dell’associazione. Per informazioni sulle condizioni economiche rivolgersi agli uffici di Confagricoltura Cuneo o al numero 0171/692143.

Leggi anche: Valbona Berisha: combattente dell’Isis in Siria ricercata per terrorismo internazionale

La partenza a bordo di pullman gran turismo è prevista per martedì 26 novembre, alle 5, da Cuneo, con fermate ad Alba e Savigliano, mentre l’arrivo a Roma è programmato per le 13 circa (il pranzo al sacco è compreso). Alle 15 ci si incontrerà con una guida locale per una prima visita della città. Seguiranno cena e pernottamento in hotel. Mercoledì 27, dopo la colazione in albergo, ci si sposterà in piazza San Pietro per partecipare all’udienza papale in Sala Nervi. Alle 13 il pranzo libero. Nel pomeriggio si potrà proseguire nel tour della “città eterna” con la guida oppure cogliere l’occasione per visitare i Musei Vaticani (da prenotare al momento dell’iscrizione). Nel tardo pomeriggio si rientrerà in hotel per prepararsi alla cena in un ristorante tipico romano e a trascorrere la serata a Roma. Il giorno successivo (giovedì 28), dopo la colazione, verso le 10 si partirà per il rientro. Vi sono 100 posti disponibili.

Leggi anche: Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Leggi anche

matteo-renzi
News

Renzi: chi sarà il sostituto? Ecco i candidati premier

Con la vittoria del no al referendum si apre per il nostro Paese un momento di grande incertezza politica: chi sarà il successore di Matteo Renzi? Il premier Matteo Renzi ha già rassegnato le sue dimissioni al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che per il momento ha deciso di congelare la situazione, in attesa della chiusura della discussione relativa alla legge di bilancio 2017. A breve si riunirà la direzione del Pd, e da lì emergeranno nuove indicazioni per capire qual è il panorama politico all'indomani del voto. Nel frattempo, però, una cosa appare certa: l'Italia ha bisogno di un governo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*