Con il Vegano si risparmia, per un Italia in crisi economica COMMENTA  

Con il Vegano si risparmia, per un Italia in crisi economica COMMENTA  

L’alimentazione vegana conquista l’Italia e trasforma la concezione della cucina nell’ottica del risparmio e del consumo. Oggi il concetto di vegetariano viene associato a l’amore per gli animali, per la terra e per le nostre tasche, soprattutto in tempi di crisi economica.

Infatti, se ogni italiano adottasse nella dieta settimanale dei pasti vegani, il risultato sarebbe un risparmio di acqua, luce, carburante e potremmo salvare anche molti animali.

I vegetariani (assoluti) sono persone che non si cibano di alimenti di origine animale, quindi eliminano carne, pesce, uova, latte e derivati. Chiaramente per molti, sarebbe impossibile seguire un regime alimentare tanto inflessibile anche per una possibile carenza vitaminica che potrebbe innescarsi.

Ma potrebbe essere consentito pensare di adottare uno stile vegano almeno una volta alla settimana. L’idea nasce da Gianluca Felicetti presidente della Lav (Lega Anti Vivisezione) che in questi giorni sta promuovendo il “MercoledìVeg”.

L'articolo prosegue subito dopo

Si tratta di una campagna di sensibilizzazione che consiglia la partecipazione almeno per un giorno a settimana, ad una alimentazione vegetariana. Secondo alcuni studi di settore, ogni famiglia può dedicarsi al vegano senza problemi, variando i cibi e scegliendoli tra cereali, legumi e verdure. Ecco alcuni suggerimenti per seguire un MercoledìVeg. Potete mangiare: Latte di Soia, Latte di Riso, Cereali, Mandorle, Succhi di Frutta, Caffè d’Orzo, Frutta di Stagione, Marmellate, Pasta di Farro, Riso, Mais, Insalata, Carne di Soia, Gallette di Riso, Zuppe di Verdure, Legumi e tanto altro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*