Con Monti il Vaticano sfonda in Parlamento COMMENTA  

Con Monti il Vaticano sfonda in Parlamento COMMENTA  

Mario Monti rappresenta il viatico per il Vaticano di pesare ancora di più nella vita politica del Paese. Man mano che passano le ore e si va delineando la squadra del premier uscente, i contorni diventano sempre più definiti. La lista Monti ha incassato la benedizione da parte del Vaticano. L’Osservatorio Romano ha espresso grande ammirazione per il professore in particolare, con l’editoriale a firma di Marco Bellizi. Il cardinale Bagnasco non ha nascosto il suo apprezzamento per Monti e il suo operato. Un nuovo governo guidato dal professore sembrerebbe essere auspicabile per il prelato. I motivi sono facilmente intuibili sfogliando i nomi di quanti si stanno affollando in queste ore per far parte della squadra. Oltre all’arcinoto Casini c’è Mario Mauro, ex Pdl e tra le figure di spicco di Comunione e Liberazione. Altro nome vicino a Cl è Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la sussidiarietà. Sicuramente ritroveremo l’attuale ministro Andrea Riccardi, della Comunità di Sant’Egidio. Non mancherà il sostegno di Franco Miano, presidente dell’Azione cattolica. A una poltrona in Parlamento ci starebbe pensando Salvatore Martinez di Rinnovamento dello Spirito. Ci avviamo, dunque, verso un centro a forte trazione cattolica pronto a contrastare qualsiasi tentativo di riconoscere diritti a coppie omosessuali, coppie di fatto e altri temi fortemente contrastati dalla Chiesa Cattolica.

Vincenzo Borriello

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*