Concordia, danno ambientale di 12 milioni di euro

Cronaca

Concordia, danno ambientale di 12 milioni di euro

Il naufragio della Costa Concordia ha provocato un danno ambientale ad oggi stimato nella somma di 12 milioni di euro. Il fascicolo per disastro ambientale è finito sul tavolo della Procura della Repubblica di Grosseto: lo scorso 17 Luglio il Ministero dell’Ambiente si è costituito parte civile. Più dettagliatamente, il danno ambientale più cospicuo è di 7,46 milioni di euro per la contaminazione delle acqua all’interno della nave, poi segue quello stimato in 3,7 milioni di euro sull’ecosistema marino di Punta Gabbianara (dove la nave è rimasta fino alle operazioni di raddrizzamento).

Ancora, in questa cifra rientra anche il danno subito dalla pianta sottomarina Posidonia oceanica. Altri 200 mila euro sono stati calcolati in riferimento al danno subito dall’ecosistema del luogo dove la Concordia ha avuto il primo impatto, gli Scogli delle Scole. Restano fuori da tale computo i danni provocati dalla rimozione e dal recupero del relitto per intero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche