Concordia, i resti potrebbero essere di una donna COMMENTA  

Concordia, i resti potrebbero essere di una donna COMMENTA  

Il cadavere trovato pochi giorni fa all’altezza del ponte 3 della Costa Concordia potrebbe essere di una donna. E’ quanto emerso nelle ultime ore da fonti degli inquirenti. Non si tratterebbero dunque dei resti dell’indiano Russel Rebello, il membro dell’equipaggio disperso dal giorno del naufragio della nava davanti all’Isola del Giglio. Potrebbe invece trattarsi della passeggera italiana Maria Grazia Tricarichi, in quanto sul cadavere sono state trovate parti di reggiseno e calzature femminili, forse scarpe da jogging. Intanto il perito del tribunale, medico della polizia di stato, prosegue con gli accertamenti per dare una definitiva identità ai resti umani, attraverso l’esame del Dna.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*