Concorso truccato, due prof indagati COMMENTA  

Concorso truccato, due prof indagati COMMENTA  

I due docenti arrestati stamani dalla Guardia di Finanza a Messina nell’operazione «Pacta servanda sunt» sono il direttore del dipartimento di Farmacia dell’Università di Messina Giuseppe Bisignano, 63, e il professore ordinario di Microbiologia e Microbiologia Clinica Giuseppe Teti, 61 anni.

Avrebbero inquinato un concorso per ricercatore in Microbiologia e Microbiologia Chimica all’ateneo per far vincere il figlio di Bisignano. L’operazione, ribattezzata «Pacta servanda sunt», è il risultato di indagini durate diversi mesi che hanno messo in luce «un vero e proprio sistema deviato delle procedure concorsuali che regolano l’accesso al mondo accademico».

Le ordinanze di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, firmate dal Gip Massimiliano Micali, sono state eseguite nei confronti di un Direttore di Dipartimento dell’Università di Messina, che è anche professore ordinario e di un altro professore ordinario.

Altri tre docenti sono indagati.

Leggi anche

LED
Guide

Lampadine LED: perché comprarle

Tutti i vantaggi derivati dall'installazione di lampadine LED in luogo dell'illuminazione tradizionale. Il termine LED è nient'altro che l'acronimo di Light-Emitting Diodes, e rappresenta una specifica tecnologia di illuminazione, particolarmente Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*