Condizioni Berlusconi: Zangrillo conferma, va operato

News

Condizioni Berlusconi: Zangrillo conferma, va operato

Silvio Berlusconi deve essere operato. Lo ha confermato Alberto Zangrillo medico personale del Cavaliere, nel corso della conferenza stampa di poco fa, sottolineando che la decisione di sottoporlo all’intervento, che durerà 4 ore e sarà condotto dal professore Alfieri, è scaturita dopo una serie di accertamenti. Ai giornalisti Zangrillo ha dichiarato: “domenica il presidente Berlusconi ha mostrato i chiari segni di uno scompenso cardiaco. Ho parlato con lui e l’ho invitato a venire al San Raffaele, appena arrivato a Milano. Solo dopo aver votato ci ha raggiunto. Abbiamo quindi iniziato una serie di accertamenti. Questi accertamenti fino alla giornata di ieri, quando si sono conclusi. Abbiamo identificato in modo certo una patologia della valvola aortica: insufficienza aortica. Questa patologia – ha proseguito il medico – ha vari gradi di severità.

In questo caso ha dato un segno importante e severo e coerente con la diagnosi di insufficienza aortica severa. C’è un unico modo per correggere questo problema: un intervento chirurgico, con circolazione extracorporea, con la sostituzione della valvola stessa”. Dopo l’operazione il leader di Forza Italia, attualmente ricoverato al San Raffaele, rimarrà per uno o al massimo due giorni nella sala intensiva post operatoria. Secondo il medico, se l’intervento andrà bene entro un mese Berlusconi tornerà ad essere attivo e operativo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...