Confessa il killer della gioielliera di Saronno: è stato un raptus

Cronaca

Confessa il killer della gioielliera di Saronno: è stato un raptus

L’assassino di Maria Angela Granomelli, la gioielliera di Saronno uccisa il 3 Agosto scorso mentre si trovava nel suo negozio, ora ha un nome. Ha confessato l’atroce delitto ai Carabinieri Alex Maggio, un disoccupato quarantenne di Caronno Pertusella, un paese in provincia di Varese. Gli inquirenti che hanno raccolto la confessione dell’assassino dichiarano che la motivazione del gesto è un raptus. Il killer è stato rintracciato grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha riconosciuto l’uomo in base alle immagini della telecamera di videosorveglianza diffuse dalle forze dell’ordine.

Alex Maggio è stato rintracciato in casa della convivente. Il giovane, con piccoli precedenti penali, ha confessato che non conosceva la gioielliera uccisa, e che ha colpito la donna nel momento in cui questa aveva cercato di reagire. Ma la sua intenzione non era quella di uccidere. “Sono entrato in quel negozio solo per fare una rapina, ho perso la testa”, ha detto l’assassino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...