Confessa l’omicidio del figlio 52 anni dopo COMMENTA  

Confessa l’omicidio del figlio 52 anni dopo COMMENTA  

Le morti dei neonati nel lettone, per soffocamento, capitano e normalmente non sono sospette. Però non è sempre così semplice ed ora, dopo 52 anni, una donna confessa l’omicidio del suo bambino. Si chiama Melody Casson di Leicester, Inghilterra, oggi è una brava nonna, ma nel 1963, all’età di 15 anni, soffocò con un cuscino il suo bambino, Wayne Harper di soli 18 giorni, a causa del suo pianto così insistente da esasperarla tanto da farle perdere il controllo.


Il Daily Star racconta che la giovane dichiarò di essersi svegliata e di aver trovato il neonato soffocato nel lettone dove dormiva con lei, la morte fu considerata accidentale e la mamma infanticida non finì in carcere.

Ma dopo tutti questi anni, trascorsi tormentata dai sensi di colpa, la donna ha deciso di confessare, anche se giustifica il suo gesto imputandolo alla sua immaturità dovuta alla giovanissima età.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Confessa l’omicidio del figlio 52 anni dopo | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*