Confiscati beni per 329 milioni a Gioacchino Campolo, il re dei videopoker

Cronaca

Confiscati beni per 329 milioni a Gioacchino Campolo, il re dei videopoker

Reggio Calabria – Gioacchino Campolo, imprenditore in odore di ‘Ndrangheta, e conosciuto come il re dei videopoker, dichiarava al fisco poche migliaia di euro. Campolo è stato condannato in primo grado a 18 anni di reclusione per reati che vanno dall’estorsione al riciclaggio. Questa mattina la guardia di finanza ha sottoposto a confisca beni per un valore di 329 milioni di euro anche se, viste le opere d’arte sequestrate, il valore potrebbe essere maggiore. Oltre alle opere d’arte, sono state confiscate case Taormina, Roma, Milano e Parigi, aziende e auto di lusso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...