Consegna farmaci a domicilio: a Catanzaro è gratis

Salute

Consegna farmaci a domicilio: a Catanzaro è gratis

catanzaroIl concetto alla base della consegna farmaci a domicilio è rendere le cose più semplici. Semplificare prima di tutto la quotidianità: l’andare dal medico, ritirare le proprie ricette, recarsi in farmacia e acquistare i farmaci.

A Catanzaro questa idea è divenuta realtà grazie all’associazione di Protezione Civile Nuovi orizzonti di Catanzaro Onlus, che ha pensato a un sistema per aiutare le famiglie in difficoltà. L’associazione offre un servizio gratuito di consegna farmaci a domicilio disponibile 24 ore su 24.

Il progetto si pone l’obiettivo di migliorare la qualità della vita delle famiglie catanzaresi. Sono già 10 le famiglie che usufruiscono del servizio, accolto con entusiasmo anche dai professionisti sul territorio nonché da Federfarma e dall’Ordine dei Farmacisti di Catanzaro. Tra gli aspetti positivi del servizio c’è la sua presenza in tutti i quartieri della città e la garanzia del rispetto della privacy di tutti i cittadini che vi aderiscono.

Come funziona? Si compila un modellino gratuito di adesione e delega, nel quale si indicano medico di base e, se si vuole, anche due farmacie di fiducia. Senza alcun impegno l’utente potrà contattare telefonicamente medico e farmacista, i quali chiameranno a loro volta i volontari. A questo punto basterà attendere la consegna.

Finora l’associazione ha raccolto circa 2300 adesioni e si tratta di un numero in costante crescita. La gratuità del servizio è resa possibile dal sostegno mensile che le farmacie aderenti al programma versano all’associazione. Questo permette ai volontari e ai cittadini tutti di toccare con mano e conoscere i bisogni della città e le esigenze di ognuno.

Per chi volesse, il progetto si può sostenere il progetto donando il 5XMILLE direttamente all’associazione (codice fiscale 97076300793).
Per informazioniè possibile rivolgersi alla farmacia di fiducia o contattare l’associazione su nuoviorizzonticz1@virgilio.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...