Consigli su come dormire meglio durante la gravidanza

Guide

Consigli su come dormire meglio durante la gravidanza

Per dormire meglio durante la gravidanza, l’uso di un cuscino per il corpo o di cuscini più piccoli potrebbe essere utile per sostenere le gambe, i fianchi e la pancia. Una nutrice esperta da alle donne in dolce attesa consigli su come tenere il nostro corpo nella giusta posizione durante il sonno. La nutrice, anche docente all’Università di Vanderbilt, si chiama Michael Collins.
Alcuni sostengono che la mancanza di sonno sia un modo naturale per preparare la futura mamma ad essere un buon genitore. L’insonnia durante la gravidanza può dipendere dagli ormoni ma anche dal fatto che durante la notte si è spesso costrette ad alzarsi per andare in bagno.Dopo aver superato le venti settimnane di gravidanza le donne in dolce attesa dovrebbero cercare di evitare di dormire di schiena sul letto per non premere i vasi sanguigni che si trovano fra la colonna vertebrale e l’utero.

E’ consigliato mettere un cuscino sotto i fianchi in modo che, durante la notte, è possibile muoversi con più facilità. Infatti, i cuscini per il corpo sono molto utili durante la gravidanza.
Il cuscino può essere posizionato fra le tue ginocchia oppure fra le parti più basse delle gambe oppure sotto i’addome.
Anche se non si ha un cuscino grande, un cuscino più piccolo può essere posizionato sotto la pancia mentre si dorme di fianco in modo da ottenere più comfort. Prima di andare a letto, è strettamente consigliato di evitare di mangiare sostanze che non sono favorevoli ad un buon riposo, per esempio caffè ed alcool. Prima di coricarsi si consiglia di spegnere la tv o la radio; fare un bel bagno caldo e rilassante oppure leggere un buon libro. Dedicarsi per lo più ad attività rilassanti che conciliano il sonno.
Se si è a letto da circa venti / trenta minuti ed il sonno tarda ad arrivare è consigliato alzarsi dal letto, fare un giro in casa e poi ritornare a letto solo quando la sonnolenza arriva.
Qualche volta, ma molto raramente, la medicina può essere di aiuto a risolvere il disagio.

Se lo si ritiene opportuno chiedere dei consigli ad un’ostetrica, per esempio le poche ore di sonno iniziano ad essere un vero e proprio problema.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*