Consumi precipitano, ai livelli del 2004

Economia

Consumi precipitano, ai livelli del 2004

Si torna come nel 2004: è il calo consumi, scesi a gennaio del 2,4% rispetto al medesimo periodo del 2012 e calati dello 0,9% rispetto a dicembre, come accertato dall’indicatore dei consumi di Confcommercio. Secondo Confcommercio anche nei prossimi mesi i consumi italiani potrebbero continuare a diminuire e dunque si prospetta un anno particolarmente difficile per l’economia del Paese. “Non si può escludere un ulteriore peggioramento, confermando l’impressione che anche il 2013 sarà un anno particolarmente difficile per l’economia italiana”, scrive Confcommercio.

Tra le voci in netto calo, la domanda relativa ai servizi diminuita del 3,7% e quella della spesa per i beni scesa del 2,0%. Il dato più critico, con una flessione a due cifre del 10,1% è quello riguardante beni e servizi per la mobilità. In calo del 3,9% alimentari e tabacchi e bevande, così come abbigliamento e calzature. In aumento rispetto a gennaio 2012 solo il complesso dei beni e servizi per le comunicazioni, salito del 5,7%. Secondo Confcommercio le flessioni costanti dei consumi sono dovute al permanere della crisi “che ha già modificato le abitudini di acquisto delle famiglie anche in termini di rapporto qualità/prezzo, stia comportando una riduzione generalizzata della domanda”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

youtube
Economia

Come fare soldi con Youtube?

16 ottobre 2017 di Notizie

Youtube è il migliore sito di visualizzazione di video al mondo. Scopri come è possibile guadagnare soldi attraverso la pubblicazione di video.