Contenuti del curry in polvere COMMENTA  

Contenuti del curry in polvere COMMENTA  

Il curry in polvere è la mistura di 4 spezie di base – coriandolo, cumino, curcuma e fieno greco – con altre spezie usate per aumentarne il sapore. Il curry in polvere è un ingrediente essenziale nei piatti indiani a base di pollo, manzo e verdure.


Semi di coriandolo

Il coriandolo è considerato sia un’erba che una spezia poiché sia le foglie che i semi sono usati per condire. Le sue foglie, conosciute come cilantro, sono una caratteristica della cucina latinoamericana, indiana e cinese.


Semi di cumino

Nativo delle regioni calde dell’est India e dell’est Mediterraneo, i semi di cumino sono tritati in polvere e sono la seconda spezia più popolare al mondo. Il cumino viene usato nel curry, nel chili, negli stufati e nelle zuppe per il suo caldo sapore.


Curcuma

La curcuma è un cespuglio che cresce nei climi caldi dell’India, dell’Africa e di parte dell’Asia. I gambi sotterraneo vengono essiccati e ridotti in polvere, poi aggiunti al curry in polvere. La curcuma è caratteristico per il suo colore giallo dorato e un sapore caldo ma amaro. Essa non viene utilizzata solo per cucinare ma anche per tingere i tessuti.

L'articolo prosegue subito dopo


Semi di fieno greco

Un’altra erba originaria dell’India, il fieno greco è simile alla curcuma nell’utilizzo per colorare i tessuti. Il suo nome deriva dal altino e indica che quest’era era utilizzata come mangime per il bestiame. Quando tostati, i semi di fieno greco hanno un forte profumo.

Altri ingredienti

Oltre ai 4 ingredienti principali, il curry in polvere può contenere vari tipi di spezie, come semi di finocchio, zenzero, mostarda e peperoncino.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*