Contrabbandieri trafficavano uccelli rari dentro bottiglie di plastica

News

Contrabbandieri trafficavano uccelli rari dentro bottiglie di plastica

La polizia ha portato in salvo 24 cacatua in pericolo dopo averli scoperto infilati in bottiglie d’acqua dai contrabbandieri che cercavano di venderli sul mercato nero.

Gli uccelli terrorizzati sono stati trovati incastrati in bottiglie di plastica e incapaci di muoversi per passare i controlli alla dogana indonesiana.

I cacatua dalla cresta gialla sono uccelli insetiti nella lista di in ‘pericolo critico’ dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura e delle Risorse Naturali, e stavano per essere venduti sul mercato nero quando gli ufficiali li scoprirono alla dogana del porto di Tanjung Perak a Surabaya, in Indonesia.

Ogni uccello sarebbe stato venduto per circa €1000 ma dopo che il contrabbando è stato scoperto gli ufficiali li hanno liberati in modo che potessero ricevere cure mediche. Non è noto se e quanti siano morti mentre chiusi nelle bottiglie di plastica.

A causa di bracconaggio e deforestazione, si pensa siano rimasti meno di 7.000 uccelli allo stato selvatico.

Nativi dell’Indonesia, i cacatua sono una razza che si riproduce molto lentamente, infatti fanno le uova solo una volta all’anno e ne hanno solo due alla volta

L’Indonesia sta combattendo un fiorente commercio di vendita illegale di uccelli con più di 10.000 pappagalli catturati dal loro ambiente naturale e venduti ogni anno.

Tragicamente circa il 40 per cento degli animali contrabbandati muoiono durante il trasporto essendo trasportati in condizioni orribili.

1 Trackback & Pingback

  1. Contrabbandieri trafficavano uccelli rari dentro bottiglie di plastica | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche