Contrabbando, Contrabbando gasolio, Maxi Blitz operazione in 6 Paesi COMMENTA  

Contrabbando, Contrabbando gasolio, Maxi Blitz operazione in 6 Paesi COMMENTA  

1Contrabbando. Ecco che la guardia di Finanza questa mattina ha messo in atto un mega blitz sul contrabbando gasolio, oltre quattro mila tonnellate sono state introdotte in maniera illegale in Italia dall’anno 2013 ad oggi per poi essere destinato alla rivendita clandestina. L’inchiesta è stata condotta dalla procura di Roma ed ha portato a ben otto arresti e una decina di perquisizioni in Italia e in altri cinque paesi dell’Unione Europea.


Contrabbando Gasolio. Le indagini svolte dalla Guardia di Finanza di Roma hanno portato alla luce del sole un complotto criminale che si dedicava al traffico internazionale di Gasolio che vedeva coinvolte oltre al nostro bel paese anche Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania e Malta. Sono stati ben otto gli arresti che sono stati fatti nella vasta operazione eseguita dalla Guardia di Finanza del comando Provinciale di Roma. Sei degli arrestati sono finiti in carcere e due sono finiti agli arresti domiciliari, uno dei due domiciliari è nel Regno Unito. Oltre agli arresti che sono stati fatti, si sono fatte anche decine di perquisizioni in Italia ma anche all’estero, dove i militari della Guardia di Finanza hanno operato al fianco delle varie polizie locali. Tutti i dettagli dell’operazione sono stati illustrati nella conferenza stampa che si è tenuta alle 10:30 presso gli uffici della Procura della Repubblica di Roma in presenza del Procuratore Capo e del Procuratore Aggiunto, Giuseppe Pignatone e Pierfilippo Laviani.


Contrabbando Gasolio. La grande quantità di gasolio introdotta in maniera illegale veniva smistata dal 2013 ad oggi attraverso vari paesi della Comunità Europea come Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania e Malta.

Questa grande quantità di gasolio intromesso in Italia in maniera illegale ha portato non pochi problemi all’economia del settore, che vede davvero molta concorrenza tra i vari fornitori.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*