Contratto dipendenti Coop: niente soldi extra se non sorridono

News

Contratto dipendenti Coop: niente soldi extra se non sorridono

Comportamento sobrio, grembiule e divisa sempre puliti, approccio disponibile verso i clienti e sorriso ben stampato sul volto. Sono questi i requisiti obbligatori che i dipendenti Coop hanno trovato scritto nella nuova proposta di contratto. Sorridere è obbligatorio, altrimenti niente extra in busta paga. I musoni non saranno licenziati, ma rischiano di beccare davvero poco come retribuzione. Di fronte a tale assunto i sindacati sono insorti, e le cassiere hanno minacciato un giorno di sciopero: nessun sorriso indiscriminatamente, per tutti i clienti.

La trattativa per il rinnovo del contratto non va avanti, e non solo per la clausola “sorriso obbligatorio”: in ballo ci sono anche le retribuzioni previste per la domenica e i giorni festivi. Inoltre il nuovo contratto per i dipendenti Coop non prevede incentivi economici per i neoassunti: i sindacati ritengono che tale disparità di trattamento sia inaccettabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche