Convertire un file con estensione DOCX in DOC COMMENTA  

Convertire un file con estensione DOCX in DOC COMMENTA  

Microsoft Word 2007 ha introdotto un nuovo formato di file: .docx. Doveva migliorare la versatilità in quanto alcune operazioni massicce erano difficili da portare a termine con il “grande sistema binario” del .doc e migliorare la sicurezza del vecchio formato che era diventato il bersaglio preferito degli hacker. L’introduzione del file .docx ha provocato non pochi mal di testa in quanto il vecchi file con estensione .doc devono essere convertiti per usufruire dei benefici del nuovo formato.

Leggi anche: Come convertire video di Youtube in MP3


1
Aprite il documento con estensione .doc con Microsoft Word 2007 cliccando due volte sull’icona del documento. In alternativa potete cliccare sul simbolo rotondo che trovate in alto a sinistra nella finestra di Word, selezionate “Apri”, scegliete il file che volete aprire e cliccate di nuovo “Apri”.

2
Cliccate il simbolo rotondo in alto a sinistra sulla finestra di Word. Scegliete “Salva come” passandoci il cursore del mouse sopra, poi selezionate “Documento di Word”: salva con il formato del file per default” che trovate tra le opzioni alla vostra destra.


3
Cliccate su “Salva” nella finestra successiva. Anche se non sembra l’opzione “Documento Word” significa che sarà salvato con il formato .docx. Il vostro file è ora salvato nel formato aggiornato.

Consigli
Potreste dover rinominare il nuovo documento .docx per evitare confusioni. Se non lo fate Word salverà il file con lo stesso nome. PEr rinominare il file .docx prima di salvarlo seguite le istruzioni al punto 1 e 2 prima di procedere con il punto 3, cambiate il nome del file nella sezione “Nome file” della finestra.

L'articolo prosegue subito dopo


Microsoft Word apre e salva i documenti con estensione .doc quindi non dovrete convertire il vostro file .doc in .docx.

Leggi anche

bootloader
Guide

Come sbloccare bootloader Android

Strumento di sicurezza, ma anche freno alla creatività e limite alle necessità dei singoli utenti: signore e signori, il bootloader (e come sbloccarlo). Che cos'è un bootloader? Il termine in questione sta diventando familiare soprattutto tra gli utenti di smartphone, in particolare quelli che montano un sistema operativo Android, semplicemente perché è quello più "conveniente" da sbloccare, soprattutto per le possibilità che tale sistema operativo fornisce nell'ambito della personalizzazione del proprio dispositivo per mezzo dell'installazione di programmi non autorizzati. In realtà, ogni dispositivo che funziona grazie all'interfaccia fornita da un sistema operativo - quindi anche un comune PC - dispone Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*