Coppa d’Africa, Costa d’Avorio di Gervinho vince la finale

Calcio

Coppa d’Africa, Costa d’Avorio di Gervinho vince la finale

Costa d'Avorio

Costa d’Avorio campione d’Africa dopo aver superato ai rigori il Ghana.

Dopo una serie di 22 rigori gli “Elefanti d’Africa” si sono aggiudicati il più importante titolo del continente africano, che mancava loro dal 1992.

La Costa d’Avorio è la vincitrice della Coppa d’Africa 2015 disputatasi in Guinea Equatoriale dopo aver battuto in finale a Bata il Ghana dopo un’interminabile serie di calcio di rigore, ben 22 dopo che i tempi regolamentari ed i supplementari si sono chiusi sul risultato di 0-0.

La partita è stata molto tirata e tattica come ci si attendeva e le vere uniche occasioni da rete le ha avute il Ghana, che ha colpito nel primo tempo due pali, mentre Gervinho e company hanno trovato molte difficoltà a trovare la porta avversaria. Logica conseguenza quindi sono stati i rigori, dove si è erto a protagonista il secondo portiere della Costa d’Avorio, il trentacinquenne Boubacar Barry, che milita in Belgio con il Lokeren, sceso in campo a causa dell’infortunio patito in semifinale dal titolare Sylvain Gbohouo. Barry ha prima parato il rigore del suo collega  Razak e poi egli stesso ha realizzato il rigore decisivo per la vittoria.

Sequenza dei rigori che era cominciata malissimo per gli “Elefanti” con 2 rigori falliti contro i 2 realizzati dal Ghana, ma poi Barry ha parato il rigore di Acquah, mentre Acheampong l’ha calciato fuori rimettendo in parità il tutto. Alla lotteria dei rigori non ha preso parte il romanista Gervinho sostituito da Tallo, che ha anche sbagliato il suo tiro dal dischetto.

Enorme comunque la soddisfazione per il forte attaccante romanista che attraverso il suo profilo Twitter ha così commentato la vittoria: “Dopo che il Ghana è passato in vantaggio per 2-0, mi sono alzato e ho dato le spalle al campo preferendo sedermi a bordo campo. questa mossa ci ha portato fortuna, ad un certo punto sembrava quasi impossibile prevalere. Perdere questo trofeo sarebbe stato troppo deludente”. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.