Coppa Italia, Napoli-Juventus 3-2: gli azzurri trionfano ma la Signora vola in finale

Calcio

Coppa Italia, Napoli-Juventus 3-2: gli azzurri trionfano ma la Signora vola in finale

Coppa Italia, Napoli-Juventus 3-2: gli azzurri trionfano ma la Signora vola in finale
Coppa Italia, Napoli-Juventus 3-2: gli azzurri trionfano ma la Signora vola in finale

Il Napoli ci ha messo il cuore, in questa semifinale di Coppa Italia. Una vittoria amara. E a gioire, nonostante la sconfitta, è la Juventus.

Non segnava ormai da 5 partite, Gonzalo Higuain. Ma stasera, al San Paolo, per la semifinale di Coppa Italia contro il Napoli, si è rifatto. E con gli interessi. L’attaccante argentino mette la palla in rete due volte. La prima, appena dopo la mezzora; e la seconda, intorno al quarto d’ora del secondo tempo, dopo che Hamsik aveva pareggiato e prima che gli avversari andassero nuovamente a segno con Mertens e Insigne.

I partenopei hanno reagito con energia, gioco e potenza. E, dal canto suo, i bianconeri sono stati propositivai e pericolosi. Ma nonostante i gli azzurri abbiano confermato le loro qualità e seppur sostenuti dal San Paolo, non sono riusciti nell’impresa. Non è stato sufficiente a rimontare il 3-1 dell’andata. Morale: la seconda finalista è la Juventus di Massimiliano Allegri. Ed è la finale numero 17, nonché la terza consecutiva.

Ecco le pagelle di Napoli-Juventus 3-2

Napoli

REINA: 5 – La colpa sul primo gol pesa come un macigno: un bradipo davanti alla traiettoria di Higuain che lo beffa.

HYSAJ: 6 – Ancora troppo impreciso sui cross.

CHIRICHES: 4 – Letteralmente travolto dagli eventi.

Non riesce a mettere a fuoco le intenzioni di Higuain, nel primo gol, ed è ingannato, nel secondo. Dietro la lavagna subito.

KOULIBALY: 6,5 – Preciso, puntuale e concentrato. Chiude bene Dybala. Una buona prova.

GHOULAM: 5,5 – Spinge con convinzione ma, alla fine, Cuadrado irrompe dal suo lato. Disorientato dal passo e dalle finte del colombiano.

ZIELINSKI: 6,5 – Propositivo e costante. Cerca il cambio di gioco per stimolare i compagni sull’altra corsia. Sempre nel cuore della partita (dall’82’, ALLAN: sv).

DIAWARA: 6 – Indiscutibile. Seppur non verticalizzi, copre bene e blocca alcuni pericolosi contropiedi bianconeri.

HAMSIK: 7 – È ancora gol. E poi recuperi e lanci che trascinano i suoi. Perché mai Sarri ha deciso di sostituito? (dal 76′, PAVOLETTI: 6 – Attende cross invano).

CALLEJÓN: 6 – Ottimo l’assist per il gol di Insigne, ma terribile l’errore sullo 0-0.

MILIK: 5,5 – Scricchiola. Ci prova di testa una sola volta.

Un primo tempo totalmente estraneo al gioco di Sarri (dal 61′, MERTENS: 6,5 – Inesorabile. Entra e, dopo 10 secondi esatti, segna. Poi, cerca invano un’altra giocata vincente).

INSIGNE: 6,5 – Mette in rete il pallone della speranza e trascorre buona parte della gara a mandare in crisi Dani Alves.

All. Maurizio SARRI: 5,5 – Cambia sei uomini. Peccato che la rinuncia a Mertens e il cambio di Hamsik non producano i risultati attesi. In più, antisportivo nel finale.

Juventus

NETO: 5 – Le due buone parate non bilanciano il grave errore. Imperdonabile.

DANI ALVES: 5 – Inesistente la marcatura su Insigne. Lezioso e impreciso. Non ci siamo.

BONUCCI: 5,5 – Con Benatia non riesce a dialogare. Chiude bene su Milik, ma non si fa trovare pronto sugli inserimenti dei centrocampisti azzurri.

BENATIA: 5,5 – In clamoroso ritardo su due dei tre gol azzurri. Non convince fino in fondo.

ALEX SANDRO: 6 – Gestisce il pallone meglio di Asamoah.

D’effetto il duello acceso con Callejon.

RINCON: 5,5 – Deve migliorare la qualitá delle giocate. Si stata ancora mangiando le mani per aver sbagliato un gol colossale nel primo tempo (dal 70′, PJANIC: 5,5 – Chiamato a gestire il pallone, ottiene solo un giallo che gli costa la finale).

KHEDIRA: 6 – Invisibile ma presente. Contrasta e combatte senza esclusione di colpi.

CUADRADO: 7 – Un giocatore che fa la differenza. Oltre all’assist per il raddoppio, sono molte le iniziative che colleziona. Fulmineo in velocità d’azione.

DYBALA: 5,5 – Non é serata. Distratto e in ritardo (dal 76′, BARZAGLI: 6 – Subito in partita. Utile il suo contributo nel finale).

STURARO: 6,5 – È lui a innescare il primo gol di Higuain. Martella l’impostazione campana. Da rivedere tecnicamente ma acuto in tattica (dall’86’, LEMINA: sv).

HIGUAIN: 8 – Ai fischi ribatte con una doppietta. Sereno e determinato. Un vero leader. Quanto lo sta rimpiangendo il Napoli?

All.

Massimiliano ALLEGRI: 6,5 – Bianconeri assolutamente migliori rispetto al match di Campionato. Ha effettuato delle scelte coraggiose, ma comprensibili. Si vede che la gara è stata preparata con puntiglio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche