Coppia, come non trasformare le ferie in una guerra COMMENTA  

Coppia, come non trasformare le ferie in una guerra COMMENTA  

coppia-in-vacanza_h_partb

L’equilibrio all’interno di una coppia è affare delicato e molto personale. Si possono però mettere in atto alcuni semplici accorgimenti per non trasformare la vacanza insieme in un incubo. Ecco qualche consiglio di uno psicoterapeuta di coppia:

1)      Vivere giorno per giorno: si sognano, si desiderano e quando finalmente arrivano le vacanze si rovina tutto. Perché succede questo? Spesso ci si fa travolgere dalle aspettative, si considera la vacanza un momento di svolta per il rapporto, ma se così non è si resta delusi. Per evitare litigi e musi lunghi, è bene viverla giorno per giorno, senza pianificarla troppo;

2)      Condividere il programma: anche la scelta della meta della vacanza può diventare fonte di litigi e incomprensioni per la coppia. Ci si può confrontare anche in modo leggero o scherzoso, ma è bene scegliere una destinazione e una sistemazione che possano incontrare i bisogni di entrambi. Andare incontro alle esigenze dell’altro, senza rinunciare ai propri desideri, non è facile e per questo è importante parlarne. Non deve essere una lotta tra due idee diverse. Ad ogni fase della relazione si desiderano cose differenti: è importante aprirsi al confronto, per trovare soluzioni inaspettate;

3)      Riscoprirsi con il sesso: per partire con il piede giusto ed evitare che la vacanza prenda una piega troppo litigiosa il sesso può diventare un ottimo alleato. Riscoprire un’intimità lasciata da parte durante l’anno può trasformare la vacanza in qualcosa di indimenticabile. In vacanza cresce la voglia di sperimentare dopo un anno vissuto dandosi per scontati. Le ferie aiutano perché spesso è il contesto che ci spinge a vedere il partner con occhi nuovi;

4)      Slegarsi dalla quotidianità: smartphone e tablet ci tengono ancorati alla vita di tutti i giorni anche quando si è in vacanza. Basta la notifica di un sms a scatenare una baruffa nella coppia. La vacanza è una dimensione dove conta solamente il “qui e ora”. Meglio, quindi, accantonare cellulari e computer, soprattutto se sono strumenti che ci tengono connessi a momenti della vita quotidiana che hanno creato gelosie e incomprensioni. Il consiglio? Usare lo smartphone e il tablet solo per catturare i momenti più belli della vacanza con foto e video.

Leggi anche: Sottomissione: motivi psicologici


 

 

 

 

Leggi anche

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente
News

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente

Trudy Hill, 32 anni, è accusato di aver mandato a un suo studente  di 17 anni,  foto esplicite del momento in cui ha fatto sesso orale con lui.     Ha 32 anni l' insegnante di scuola che ha inviato immagini oscene a uno studente di 17 anni, a cui aveva fatto pressioni per avere un rapporto sessuale con lui. Questo secondo il dipartimento di polizia di San Jose che ha provveduto  all'arresto di Trudy Hill l'8 dicembre scorso. Hill è un insegnante di inglese presso Santa Teresa al liceo nel sud di San Jose. Il SJPD annuncia  in un Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*