Corpo carbonizzato tra i rifiuti abusivi, mistero a Napoli COMMENTA  

Corpo carbonizzato tra i rifiuti abusivi, mistero a Napoli COMMENTA  

E’ una vicenda avvolta nel mistero, quella legata al ritrovamento in un quartiere di Napoli, del corpo semi carbonizzato di un uomo. E’ stato un passante a notare il corpo senza vita di un giovane di età compresa tra i 25 e i 30 anni in via della Mongolfiera, strada sterrata situata nella zona di San Pietro a Patierno, e ad allertare i carabinieri della Compagnia Stella. Le autorità hanno riscontrato sul cadavere, che si trovava nascosto tra alcuni rifiuti scaricati abusivamente, ferite che sembrerebbero essere compatibili con colpi di arma da fuoco. Inoltre i piedi del giovane erano legati con una corda mentre intorno al collo sono stati trovati altri segni di corda.

Leggi anche: Trovato cadavere nel Simeto


I militari dell’arma ed il medico legale hanno eseguito una serie di rilievi stabilendo che il ragazzo era deceduto almeno 12 ore prima. Immediate sono scattate le indagini, da parte dei carabinieri della Compagnia Stella e del Nucleo Investigativo di Napoli per cercare di individuare i colpevoli del terribile omicidio.

Leggi anche

Referendum costituzionale: si vota fino alle 23, ecco come
News

Referendum costituzionale: si vota fino alle 23, ecco come

Aperti regolarmente alle ore 7 di stamani i seggi per il referendum costituzionale: "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione".   Il corpo elettorale, ripartito nei 7.998 Comuni e nelle 61.551 sezioni elettorali del territorio nazionale, è pari a 46.714.950 elettori, di cui 22.465.280 uomini e 24.249.670 donne. Lo scrutinio dei voti inizierà nella stessa giornata di oggi, subito dopo la chiusura delle votazioni alle ore 23. Si decide la sorte Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Corpo carbonizzato tra i rifiuti abusivi, mistero a Napoli | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*