Corrado Fumagalli: sesso con minori. Carcere per il presentatore COMMENTA  

Corrado Fumagalli: sesso con minori. Carcere per il presentatore COMMENTA  

Conduceva la trasmissione tv hard Sexy Bar, ma è finito al centro di un’indagine per prostituzione minorile: Corrado Fumagalli è stato condannato a due anni

Si è arrivati ad una prima sentenza nel processo che vede coinvolti diversi soggetti, finiti a vario titolo nel mirino dei Carabinieri della Compagnia di Brescia, nell’ambito di una vasta operazione di contrasto alla prostituzione minorile nella bergamasca, partita lo scorso febbraio.


Due anni di prigione, ma con pena sospesa, sono stati comminati all’imprenditore dell’hard e presentatore televisivo Corrado Fumagalli, insieme a coloro che sono stati ritenuti i suoi complici: Sergio Madureri, 59enne parmense, Francesco Bellone, 46enne di Muggiò e addirittura un sacerdote, l’ex parroco di Solza (BG), don Diego Rota.


Il quartetto si sarebbe reso responsabile di atti sessuali a pagamento con minorenni, motivo per il quale si configura il reato di prostituzione minorile: di fatto, però, i giovanissimi soggetti coinvolti venivano retribuiti per le loro prestazioni con poche decine di Euro o, in una sorta di perverso cambio-merce, con ricariche telefoniche, pranzi e cene o magari anche soltanto con un gelato

Il 48enne presentatore, al momento dell’arrivo dei Militari presso la villa di Pognano dove si registravano le puntate del programma Sexy Bar, si trovava all’estero, in Brasile: su consiglio del suo legale, ha deciso di far rientro in patria per spiegare la sua versione dei fatti e proclamare la sua innocenza. La Procura bresciana titolare dell’inchiesta, però, non ha creduto alle sue spiegazioni e lo ha condannato.


Aveva iniziato la sua carriera come dj in alcune radio locali, poi aveva aperto dei locali nella zona di Bergamo e si era poi dato al mondo dell’erotismo collaborando con la fiera dell’eros meneghino Misex ed ideando Bergamosex. Ultimamente, il mattatore televisivo si era focalizzato anche sul mondo dello sport all’inizio dell’attuale decennio, aprendo e dirigendo il canale del digitale terrestre InterTv dedicato esclusivamente ai colori nerazzurri ed era ospite fisso, come opinionista, del cast di Diretta Stadio su 7Gold, dal 2011 fino a quest’anno.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*