Corso formativo per tutori e amministratori di sostegno a protezione di persone fragili COMMENTA  

Corso formativo per tutori e amministratori di sostegno a protezione di persone fragili COMMENTA  

Cuneo – Successo di adesioni per il primo corso di formazione per tutori e amministratori di sostegno denominato “L’amministrazione di sostegno e gli istituti giuridici di protezione delle persone fragili” che è iniziato giovedì 10 maggio al Centro Incontri della Provincia di Cuneo (sala Falco) e che proseguirà fino a metà giugno. Oltre settanta gli iscritti all’iniziativa organizzata dalla Provincia tramite l’Ufficio Provinciale Pubblica Tutela, con la collaborazione degli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali.

La proposta di un percorso di formazione e informazione sulla materia degli istituti giuridici di protezione delle fragilità è stata accolta con grande interesse dai cittadini e dalle famiglie che sempre più spesso si trovano nella necessità di assistere e provvedere agli interessi dei familiari che per età, malattie , disabilità vedono compromessa la loro autonomia. Gli incontri intendono fornire elementi di conoscenza sugli istituti giuridici per la tutela delle persone fragili e sull’amministrazione di sostegno, promuovendo la figura dell’amministratore di sostegno nell’ambito del volontariato e approfondendo aspetti giuricici e relazionali, adempimenti e compiti.

Il corso fa parte del progetto “Costruiamo la rete dei tutori e amministratori di sostegno volontari” e vi collaborano anche l’associazione “La Cordata” di Bra con i suoi volontari e il Consiglio Notarile di Cuneo. Sarà riproposto anche in altre zone della Granda e nell’Albese il prossimo autunno. Il primo incontro è stato dedicato al tema generale dell’amministrazione di sostegno e agli istituti giuridici di protezione delle persone fragili con l’intervento di Alberto Tetamo, giudice tutelare del Tribunale di Cuneo.

Il programma degli incontri proseguirà: mercoledì 23 maggio (dalle 17 alle 19,30) sugli aspetti pratici legati all’amministrazione di sostegno e alla tutela con Luigina Bima, resposanbile dell’associazione “La Cordata” di Bra; giovedì 31 maggio (17-19,30) sulla gestione del denaro proprio e altrui con la psicologa e psicoterapeuta Alessandra Fontana; mercoledì 6 giugno (17-20) sulle competenze del notaio con riferimento all’amministrazione di sostegno con il notaio del Consiglio notarile di Cuneo Barbara Pilepich e sull’esperienza degli amministratori di sostegno de “La Cordata”; mercoledì 13 giugno (17-19) per criticità e quesiti a conclusione del percorso formativo. E’ prevista una tavola rotonda con la partecipazione di tutti i relatori (Tetamo, Bima, Pilepich, Ufficio Provinciale Pubblica Tutela). I lavori saranno chiusi dall’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Provincia, Giuseppe Lauria.

L'articolo prosegue subito dopo

E’ possibile partecipare anche solo alle singole giornate nel caso in cui non si sia interessati a tutto il percorso. L’ingresso alla sala Falco è libero con precedenza agli iscritti provenienti da tutto il territorio provinciale. Al termine verrà rilasciato un attestato di frequenza e chi avrà frequentato almeno quattro incontri potrà aderire al progetto “Costruiamo la rete dei tutori e amministratori di sostegno volontari”. Per informazioni contattare l’Ufficio Provinciale Pubblica Tutela in via XX Settembre 48 a Cuneo (0171-445922-445923) oppure il Centro Formazione Cebano Monregalese (Giulio Tiraboschi 335-1298445).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*