Cosa dovrebbe stabilire il nome del tuo bambino? - Notizie.it

Cosa dovrebbe stabilire il nome del tuo bambino?

Guide

Cosa dovrebbe stabilire il nome del tuo bambino?

Gli studi mostrano che il nome ha un impatto per tutto l’arco della vita

Giusto o sbagliato, noi viviamo in una società dove le persone sono giudicate in base al loro nome. Per alcuni insegnanti, impiegati, compagni di scuola, giudici, e colleghi, il nome può sembrare troppo femminile o mascolino; troppo popolare o troppo oscuro. Ecco perchè, per molti genitori, il processo per scegliere il nome è vissuto con stress e con molti secondi tentativi.

Importanza della soggettività

Dare il nome non è come era un tempo. I dati dell’ Amministrazione della Sicurezza Sociale, che traccia i nomi dei bambini basandosi sulle applicazioni delle carte della Sicurezza Sociale, mostrano che negli ultimi 131 anni, i nomi più popolari sono riferibili ad una più piccola percentuale della popolazione– ciò vuol dire che i genitori preferiscono scegliere nomi sempre più inusuali per i propri figli.
“Non c’è alcuna questione sul fatto che l’individualità è vista come una virtù ora, ma c’è più di questo”, dice Laura Wattenberg, consulente di nomi per bambini e autrice del libro “Lo stregone dei nomi per bambini” e sito.

“Esso riflette molto anche l’ansia dei genitori, dove essi cercano di dare ai loro figli un posto primario nel mondo del mercato”.
Anche se l’individualità è importante, i genitori non riescono ad essere poi tanto originali. Recentemente c’è stata una crescita dei nomi che sono stati tradizionalmente nomi di città o regioni, o di cognomi comuni. Madisono, la capitale del Wiscounsin, e Mason per esempio, sono stati tra 10 nomi pià scelti nel 2011, secondo l’Amministrazione della Sicurezza Sociale.
I genitori vogliono dei nomi che suonino freschi ma che siano comunque familiari e facili da pronunciare. Ecco perchè scegliere nomi associandoli con il cognome è molto comune. E’ una buona strada per i genitori che cercano qualcosa di inusuale che non suoni troppo strano.
Infatti Brett W. Pelham, Matthew C. Mirenberg and John T. Jones dall’Università Statale di New Yoirk e Buffalo hanno trovato nel 2002 che le persone preferiscono vivere in posti che ricordino il loro nome o cognome.

St. Louis, Missouri, per esempio, ha un numero sproporzionato di persone chiamate Louis.
Nomi popolari nel secolo scorso
Ogni maggio, l’Amministrazione della Sicurezza Sociale, rilascia i nomi per bambini più popolari per l’anno precedente, andando indietro fino alEach 1880. I dati dimostrano una buona preferenza dei genitori per nomi meno comuni, nel secolo scorso.

Nomi più usati per le bambine nel 2011:

• Sophia
• Isabella
• Emma
• Olivia
• Ava
• Emily
• Abigail
• Madison
• Mia
• Chloe

Per i maschi nel 2011:

• Jacob
• Mason
• William
• Jayden
• Noah
• Michael
• Ethan
• Alexander
• Aiden
• Daniel

William è nella lista dei nomi più usati per i maschi nel 1913:

• John
• William
• James
• Robert
• Joseph
• George
• Charles
• Edward
• Frank
• Thomas

Nomi più usati per le femmine nel 1913:

• Mary
• Helen
• Dorothy
• Margaret
• Ruth
• Mildred
• Anna
• Elizabeth
• Frances
• Marie

I nomi hanno un impatto sulle Conseguenze di Vita

Scegliere un nome per sua figlia di neonata presentò una sfida per David, un professore di università in California Meridionale.

Lui e sua moglie avevano una serie di discussioni accese; lui voleva Eloise, lei preferva Eliza. Prima di lasciare l’ospedale, loro finalmente decisero Emerson, o Emmy per brevemente.
“Io penso che per noi, allevando una ragazza nella nostra società, volevamo che lei fosse forte. Noi volemmo evitare di contribuire a stereotipi di genere tanto quanto possibile”, dice David.
Le preoccupazioni di David non erano infondate. Gli studi hanno mostrato certi nomi sono stereotipati:
• Nel 2006, il professore dell’Università Nordovest, David Figlio fece una comparazione con migliaia di paia di sorelle in un distretto di scuola, dove una aveva un nome femminile e l’altra un nome meno femminile. Lui trovò che era meno probabile che la sorella col nome più femminile frequentasse matematica avanzata e corsi di scienza rispetto a sua sorella con un nome meno femminile, nonostante il fatto che entrambe le figlie fossero in cima alla lista nazionale del 15% di personae stimate per capacità matematiche.
Figlio trovò che nel 2007 le ragazze di scuola media con nomi tipici da donna–Ashley, Courtney e Shannon–tendevano ad andare peggio a scuola e a mettersi nei guai come i loro pari con nomi che suonavano da maschio.
• James Bruning, professore di amministratore della psicologia all’Università di Ohio trovò che certi nomi implicano vivacità (quindi è probabile che il bambino sia percepito come più sportivo o energico), altri la passività (quindi è probabile che il bambino sia percepito come più tranquillo e più riservato). Bruning osservò 1,400 studenti nel 1971 ed approssimativamente 500 nel 1998, e trovò che nomi tradizionali, come Michael tendevano ad essere percepiti come attivi, nomi come Cecil e Percival erano visti come passivi.
Certi nomi piacevano universalmente, nello studio di Bruning’s, come Elizabeth, Catherine, Kathleen, James, John, and William.

Ha anche trovato che bambini tanto piccoli come quelli dell’asilo mostravano comportamenti steereotipati, associando certi nomi con attributi positivi ed altri nomi con attributi negativi.

Essere orgogliosi di un nome non comune

Germonique Ulmer, un professionista di pubbliche relazioni di Washington D.C.,e suo marito Kwame avevano una lista di nomi, ma nessuno di essi sembrava giusto dopo la nascita del loro figlio. Lui era stato chiamato “Piccolo Ulmer” fino a che l’infermiera disse loro che dovevano buttare giù un nome. A suo marito era sempre piaciuto il nome Chinua preso dall’autore nigeriano Chinua Achebe, che significa potenza e benedizione di Dio. Quando lui finalmente suggerì il nome, sentiva che era quello giusto. Essendo afro-americani, mio marito ed io eravamo ben consapevoli delle sfide di avere un “nome che suona da neri”, dice Ulmer. “Ma alla fine abbiamo deciso che avere un nome che avesse un significato che noi amavamo fosse più importante del preoccuparsi che impatto avrebbe avuto sul suo futuro lavoro”:
Aiuto nella scelta dei nomi per i futuri genitori

I genitori possono gridare il nome come se stessero chiamando il loro figlio per la cena, per vedere se suona bene, dice Janet Ozzard, editrice esecutiva di Babycenter.com.

Lei suggerisce anche come spiegare la genesi familiare del nome. Dopo la popolarità del libro erotico “50 sfumature di grigio”, per esempio, Ozzard dice che c’è stata una crescita di bambini chiamati Ana e Christian, personaggi del libro, e anche dello stesso nome Grey (grigio). Questa è sicuramente una conversazione interessante da fare un giorno. Altre considerazioni dovrebbero includere il nomignolo potenziale–
ricercato e non richiesto–quali parole possono rimare col nome del bambino, come un nome di battesimo suona con il cognome , sillabando e come il nome suonerà quando pronunciato insieme ai nomi dei fratelli.
“Se si hanno altri bambini e si dicono i loro nomi tutti insieme, bisogna pensare a come suonerà”, dice Ozzard. “Per esempio, diciamo che hai una figlia chiamata Ella ed un figlio chiamatoSamuele; insieme, potrebbe suonare come ‘il salmonella.'”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*