Cosa è successo volo AirAsia QZ8501

News

Cosa è successo volo AirAsia QZ8501

Air Asia confirms Singapore-bound airplane missing

Dopo la scomparsa nel nulla di due aerei della compagnia di volo Malaysia Airlines, il 2014 si è confermato un anno nero per l’aviazione indonesiana, che ha dovuto fare i conti con l’ennesima sparizione sospetta. Questa volta si è trattato di un volo della Air Asia, scomparso il 28 Dicembre in un punto imprecisato fra l’Indonesia e Singapore, con 162 persone a bordo. Il volo era partito dall’aeroporto internazionale Juanda di Surabaya, sull’isola indonesiana di Giava, alle 5:20 ora locale ed era atteso all’aeroporto Changi di Singapore alle 8:30 locali. I radar avrebbero perso completamente di vista il volo intorno alle prime ore del mattino, l’allarme è stato dato dal centro di controllo aereo di Giacarta alle 7:55 ora locale (l’1:55 in Italia). A bordo non c’erano cittadini italiani ma secondo la lista d’equipaggi ci sarebbero stati sette membri d’equipaggio e 155 passeggeri, tra i quali 16 bambini e un neonato.

Secondo la AirAsia il pilota del volo aveva chiesto di cambiare la rotta a causa delle condizione meteorologiche avverse, ma la richieste non era stata accolta.

Si suppone che l’aereo abbia perso i contatti con la torre di controllo proprio mentre stava attraversando una grossa nuvola per alzarsi in una quota maggiore di crociera. Le ricerche sono iniziate subito, ma con il sopraggiungere della notte sono state sospese.

Il 31 Dicembre 2014, sono stati ritrovati nel Mar di Giava i resti del volo AirAsia QZ 8501,dopo aver individuato la porta di un’aereo ed uno scivolo d’emergenza dall’alto. Tutto intorno ai resti sono stati trovati altri oggetti di piccole e grandi dimensioni che hanno confermato la tesi di cui sopra. Intanto sono stati trovati anche circa 40 corpi dei passeggeri del velivolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...