Cosa fare in caso di choc anafilattico COMMENTA  

Cosa fare in caso di choc anafilattico COMMENTA  

Lo choc anafilattico è una condizione clinica piuttosto grave in cui può incorrere una persona che sia allergica ad una particolare sostanza, o ad un dato animale. In sostanza si ha uno choc anafilattico quando ciò a cui si è allergici viene assunto, o vi si entra in contatto, in dosi troppo massicce.

I sintomi da cui si evince che una persona ha subito uno choc anafilattico sono: tachicardia, calo della pressione, difficoltà respiratorie, cianosi dei tessuti, perdita di coscienza e convulsioni. In ultimo stadio si può anche avere un arresto cardiocircolatorio,  e la morte.


Dunque è molto importante intervenire in modo rapido ed efficace. Come fare?

Per prima cosa si deve comunque chiamare un soccorso medico, perchè la tempestività delle cure è fondamentale.

La persona sotto choc deve essere messa in posizione supina, con le gambe sollevate, per favorire la circolazione, e tranquillizzata. Se se ne hanno a disposizione nella cassetta del pronto soccorso, gli si possono somministrare degli antistaminici o dell’adrenalina.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*