Cosa fare in caso di problemi intestinali in vacanza COMMENTA  

Cosa fare in caso di problemi intestinali in vacanza COMMENTA  

Buona parte della popolazione può in genere riscontrare problemi intestinali dovuti ad irritazioni, candita, ridotta
attività motoria, alimentazione sbilanciata, qualunque sia il regime scelto. Frutta, verdura, cereali integrali e legumi aumentano il transito intestinale, vista l’ottima presenza di fibra. Bisogna cominciare a seguire qualche regola
che di certo non può non giovare:

Istruzione

1 Mangiare solo prodotti biologici.


2 Utilizzare legumi secchi (vietatissimi quelli in barattolo!!!)

3 Assumere i piatti principali di cereali e legumi SEPARATAMENTE, uno a pranzo, l’altro a cena e viceversa.


4 Utilizzare germogli freschi crudi, SOLTANTO di soia verde, ceci e lenticchie.

5 Privilegiare la frutta fresca rispetto a quella seccata, quindi, niente uvetta, fichi secchi, ecc., ma solo frutta intera, acquistata almeno tre volte a settimana, lo stesso vale per la verdura.


6 Evitare/limitare caffè, alcol, bibite gassate, bere acqua fuori dai pasti, possibilmente naturale.

7 Evitare o limitare tofu, seitan e simili, come altri cibi particolarmente elaborati.

L'articolo prosegue subito dopo


8 Limitare il sale da cucina, utilizzare un cucchiaino di sale iodato fra pranzo e cena o un cucchiaino e mezzo di
sale marino integrale, imparando a dare gusto ai piatti con erbe e spezie.

9 Evitare/limitare gli zuccheri semplici, in particolar modo quelli raffinati, tipo il classico saccarosio.

10 Cominciare con una buona pratica di esercizio fisico.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*