Cosa fare prima di avere un figlio COMMENTA  

Cosa fare prima di avere un figlio COMMENTA  

Secondo un recente studio, molte donne ignorano o sottovalutano i fattori di rischio pre-concezionale. Quali sono questi elementi? E chi è alla ricerca di un bebè a cosa dovrebbe fare attenzione? Abbiamo raccolto qualche prezioso suggerimento. Numerosi studi hanno dimostrato che le donne in sovrappeso presentano un maggior rischio di disturbi della fertilità. In particolare, è pericolosa l’obesità centrale, cioè l’accumulo di grasso a livello addominale. Ecco perché le donne che sono alla ricerca di un bambino dovrebbero fare il possibile per tenere sotto controllo il proprio peso.

Leggi anche: Lastminute Toscana – CALENZANO FIRENZE – ART MIRO´ HOTEL 4 Stelle – Camera Standard + Percorso Benessere Elite 144 euro


Attenzione, però: anche chi è troppo magra può faticare maggiormente a rimanere incinta. Infatti, le donne con poco grasso corporeo possono avere un livello troppo basso di estrogeni e, dunque, un ciclo mestruale irregolare o addirittura assente. Meglio però non cominciare a mangiare a casaccio, ma farsi seguire da un esperto.

Leggi anche: Raduno internazionale per la ricerca sui linfomi


Quando si cerca un bimbo basta un solo rapporto per dare origine ad una nuova vita. Quindi, passare i giorni dell’ovulazione a fare l’amore solo per aumentare le probabilità di restare incinta non serve. Anzi, può anche essere controproducente, perché può ridurre la concentrazione degli spermatozoi e la loro efficacia. Inoltre, è bene ricordare che gli spermatozoi sopravvivono nelle vie genitali femminili fino a sette giorni, quindi può succedere che la gravidanza si instauri anche se i due partner hanno fatto l’amore lontano dalla fase ovulatoria.


Tra i nemici del pancione c’è il fumo di sigaretta, ma anche le droghe di ogni tipo e gli alcolici. In genere, il consumo di un bicchiere di vino ai pasti è tollerato, ma non l’uso dei superalcolici, a meno che non si tratti di un’assunzione “occasionale”. Le sostanze contenute nelle sigarette, invece, riducono la fertilità femminile. In primo luogo, possono alterare le tube, ostacolando il passaggio di ovociti e spermatozoi. Inoltre possono abbassare i livelli del progesterone, l’ormone femminile che permette l’annidamento e la maturazione dell’uovo fecondato.

L'articolo prosegue subito dopo


Praticare regolarmente un’attività fisica mantiene in buono stato tutti i tessuti del corpo, apparato genitale e cellule riproduttive compresi. Inoltre, il movimento migliora l’umore e il livello di energia, fattori che favoriscono il concepimento, diminuendo il carico di stress, uno dei nemici più temibili della fertilità. E’ sufficiente muoversi per almeno un’ora tre volte alla settimana.

Lo stress può alterare i sistemi ormonali e l’apparato nervoso, entrambi coinvolti nella capacità riproduttiva. Per questa ragione, è fondamentale che la donna che vuole un bambino si conceda dei momenti di relax: la ricerca di un bambino non deve diventare un ulteriore fattore di stress. La coppia dovrebbe vivere con la massima serenità il periodo che precede il concepimento. Anche un’alimentazione sana e bilanciata favorisce l’ovulazione e il concepimento. La dieta migliore è quella mediterranea, che privilegia i cereali integrali e un paio di volte alla settimana il pesce azzurro, ricco di “grassi buoni” che proteggono il cuore e le arterie.

Leggi anche

Galileo
Guide

Galileo Quiz Superiori: come funziona

In sostituzione dei vecchi libri dei quiz, ecco l'app Galileo Quiz  Patente. Anche nelle versioni per patenti C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE. Ha praticamente rimpiazzato i vecchi libri dei quiz, con risultati che definire lusinghieri è un gentile eufemismo. Galileo Quiz Patente è una nuova applicazione che testa in maniera dinamica e progressiva la conoscenza di tutti gli elementi che concorrono alla definizione delle prove scritte per il conseguimento della patente di guida. Si tratta di uno strumento che rende la preparazione agli esami di guida più approfondita e al tempo stesso meno laboriosa. Chi l'ha provata Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*