Cosa fare quando arriva il fratellino – II parte COMMENTA  

Cosa fare quando arriva il fratellino – II parte COMMENTA  

Quando si avvicina il momento del parto, bisogna spiegare al più grande che la mamma sta andando in ospedale per accogliere il fratellino. Al primo incontro se il bimbo lo desidera può accarezzare o prendere in braccio il neonato, sempre in presenza di adulti.

Questo contatto è importante per il primogenito che può manifestargli affetto.Dopo le presentazioni la mamma può poggiare il neonato in culla o affidarlo al papà per dedicarsi al fratello maggiore.

Il primogenito deve sentirsi partecipe, che può collaborare con piccoli gesti come portare il pannolino alla mamma o avvisandola in caso di pianto o altro.E’ normale che il più grande possa avere bisogno di conferme data la presenza del più piccolo che comporta della gelosia per un surplus di attenzioni e coccole.

Bisogna elogiarlo nelle sue azioni di autonomia, e comprenderlo, ma bisogna ricordare che i comportamenti possono variare da bambino a bambino. Il primogenito potrebbe manifestare rabbia, essa deve essere espressa e non minimizzata o negata dai genitori.

L'articolo prosegue subito dopo

Non sarà tollerata e giustificata, invece, l’aggressività verso il fratellino, in quest’ultimo caso devono esserci rimproveri. Ricordiamoci che con la comprensione e l’affetto accompagnati da tanta pazienza si possono superare le  difficoltà!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*