Cosa fare se si perde la patente COMMENTA  

Cosa fare se si perde la patente COMMENTA  

Può capitare a tutti: alle persone di una certa età, che hanno difficoltà di memoria, e ai più giovani, che tendono in genere ad essere più distratti. Perdere un documento non è un danno irreparabile, ma una seccatura a cui si può rimediare. Se la patente viene rubata o smarrita è necessario presentare una denuncia ai Carabinieri o alla Polizia entro 48 ore, insieme a due fotografie e a un documento di riconoscimento valido. Bisognerà anche compilare un modulo, che serve per inoltrare la richiesta del duplicato.


La nuova patente dovrebbe essere consegnata a domicilio entro 45 giorni. Se così non fosse, si può chiamare il numero verde 800.232.323 del Ministero dei Trasporti, per ottenere informazioni.


Nel frattempo, viene rilasciato un permesso provvisorio alla guida, valido per 90 giorni. I costi previsti sono di circa 16 euro, da pagare al postino al momento della consegna del duplicato.


Attenzione: se la patente non è meccanizzata (cioè non risulta ancora censita nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida), la documentazione per il duplicato va presentata all’ufficio provinciale della Motorizzazione civile. Per sapere se una patente risulta già meccanizzata è sufficiente chiamare il Ministero dei Trasporti al numero verde 800.23.23.23, oppure informarsi direttamente dai Carabinieri (o Polizia) all’atto della denuncia.

L'articolo prosegue subito dopo


Da sapere: la denuncia e la richiesta di duplicato possono essere presentate anche da una persona diversa dal titolare della patente purchè munita, oltre che di un valido documento di riconoscimento, di: delega in carta semplice firmata dal titolare della patente; fotocopia di un valido documento di riconoscimento del delegante; foto autenticata del titolare della patente.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*