Cosa mangia un cucciolo cane

Guide

Cosa mangia un cucciolo cane

Guida all’alimentazione di un cucciolo cane:

Parlate con il vostro veterinario per un consiglio
È possibile offrire alcuni alimenti naturali per fornire un po ‘di varietà
Alimenti naturali sono la carne cruda, come cubetti di pezzi di agnello crudo. Evitare di alimentare con troppa carne cruda, quando il cucciolo è in crescita. Questo è importante per evitare certe carenze nutrizionali durante la crescita.
Alimenti naturali comprendono anche ossa polpose
Le ossa devono essere crude
Evitare salsicce di prima scelta e carni cotte in quanto potrebbero contenere solfiti.
Tra 4-6 mesi di età i cuccioli mettono i loro denti, quindi l’introduzione di ossa polpose fresche a circa 12 settimane di età assicura che stanno masticando attivamente. Questa masticazione è importante per alleviare problemi di “dentizione” e fornisce anche alcuni importanti benefici per la salute tra cui mantenere denti e gengive sane.
Le ossa dovrebbero essere introdotte gradualmente. L’osso deve essere abbastanza grande in modo che il cucciolo non può inserire l’intero osso in bocca o inghiottirlo.Alcuni esempi includono costolette di agnello crudo (non le costolette di agnello però), lembi di agnello crudo, ali di pollo crude.
Troppe ossa possono causare stitichezza.

Un osso crudo a settimana è generalmente ben tollerato.
Le ossa “carnose” sono migliori.
Controllare sempre il vostro cucciolo quando mangia le ossa crude.
La carne cotta come il pollo bollito/agnello può anche essere offerta ogni tanto. Assicurarsi non ci siano le ossa cotte, cipolle, salse o altre sostanze tossiche presenti.
Sardine in scatola in acqua di sorgente, tonno in scatola e salmone in scatola possono essere offerti anche come un trattamento di tanto in tanto (attenzione con le lische di pesce).
Supplementi di calcio in polvere non devono essere somministrati.
I cuccioli devono mangiare almeno 4 volte al giorno per cominciare, ridurre gradualmente il numero di pasti quando crescono.
Non alimentare con cipolle, aglio, cioccolato, caffè o prodotti di caffeina, pasta di pane, avocado, uva, uva passa, uva sultanina, uva passa, frutta secca tra cui noci di macadamia, semi di mango, noccioli di albicocca, pietre avocado, semi della frutta, pannocchie, pomodori acerbi verdi, funghi, pesce costantemente, le ossa cotte; piccoli pezzi di osso crudo, passamanerie grassi, xilitolo (un sostituto dello zucchero presente in alcuni prodotti, come alcuni tipi di gomma da masticare, caramelle, prodotti da forno, dentifricio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...