Cosa mangiare a Marzo ed Aprile

Guide

Cosa mangiare a Marzo ed Aprile

Mangiare ciò che è di stagione ha molti vantaggi. Carne, verdure e frutta di stagione permettono di risparmiare denaro, dato che sono più facilmente disponibili, e il cibo che è cresciuto nel terreno e nutrito da condizioni climatiche attuali, ha un gusto migliore di quello coltivato in serra. “Le diete ricche di omega 3, verdure, pesce magro, verdure a radice e legumi, sono la scelta migliore se si vuole essere sempre in forma”, osserva Candice Kumai, autrice di “Bella Deliziosa” e giudice ospite per Iron Chef America ​​e Top Chef. “La conoscenza – è roba potente nel piatto.”

RABARBARO: il sapore aspro e piccante del rabarbaro si presta ad una miriade di dolci, tra cui la torta di rabarbaro e la sbriciolona. Prova anche una marmellata di rabarbaro per accompagnare panini appena sfornati o un condimento a base di rabarbaro per bilanciare il sapore di un pesce bianco un pò insipido.

CARCIOFI: I carciofi sono un’ottima fonte di fibre, magnesio, ferro e vitamina C.

Un modo semplice per prepararli, a parte il classico “alla giudia” o “alla romana”,è condirli con olio d’oliva e aggiungere un pizzico di sale e pepe prima di gettarli sulla griglia. In alternativa, possono essere arrostiti in forno. Fai cuocere i carciofi fino a quando si sono ammorbiditi del tutto.

OSTRICHE: le ostriche fresche sono ideali per un antipasto o un secondo piatto. Quando le compri, assicurati che le conchiglie siano ben chiuse e non aprirle fino a poco prima di servire. Le ostriche si possono gustare crude sulla conchiglia condite con sale e limone, magari presentate su un letto di ghiaccio tritato per preservarne la freschezza e l’integrità.

AVOCADO: Questo frutto dal guscio verde fornisce circa 20 nutrienti essenziali, tra cui le vitamine A, E, D e acido folico, potassio, e grassi mono-insaturi. Aggiungi le fette fresche in un’insalata, hamburger o pane tostato. Prova anche a schiacciarlo aggiungendo del succo di limone, pomodori a cubetti, cipolle e sale e pepe per una semplice guacamole.

SPUGNOLE: Questa prelibatezza è in stagione solo per un breve periodo di tempo, quindi quando vedrai questi funghi presso il tuo negozio di alimentari locale ti conviene approfittarne, perché non resteranno lì a lungo.

le spugnole sono note per il sapore burroso, così vanno preparati in maniera da mettere in evidenza il loro sapore, invece di mascherarlo. Un modo gustoso per preparare le spugnole è quello di rotolarle in una lavata d’uovo e friggerle con burro.

PISELLI: I piselli freschi sono belli da vedere quanto deliziosi da mangiare. Aggiungi i piselli sgranati in una fresca insalata oppure falli soffriggere in olio d’oliva con altre verdure di stagione. Un’altra opzione è quella di fare una zuppa di piselli frullata, condita con pancetta croccante.

SALMONE: Il salmone è ricco di proteine, acidi grassi omega-3 e vitamina D, e le linee guida dietetiche suggeriscono di mangiare pesce grasso come il salmone, almeno due volte a settimana. Sala e pepa leggermente il pesce ancora crudo, dopodiché cuocilo in forno, alla griglia o in padella finché non è cotto. E’ottimo anche nella versione affumicata, magari accompagnato da un’insalata di avocado, feta e salsa allo yogurth.

RAPE: Le rape sono una radice dal gusto leggermente dolce.

La loro consistenza è simile alle patate o alle barbabietole, che le rende ideali da arrostire, rosolare o frullare nella minestra.

RAVANELLI: Mentre rape sono leggermente dolci, i ravanelli sono una radice vegetale più piccante. Affetta i ravanelli freschi e mettili in una insalata per aggiungere della consistenza croccante, o aggiungili ad una insalata di patate per lo stesso effetto. È anche possibile preparare dei ravanelli sottaceto, tagliati a fettine sottili e servirli con il pesce.

FRAGOLE: le fragole fresche forniscono il perfetto equilibrio di dolce e aspro. Crea una composta di fragole per completare le tue frittelle fatte in casa o tagliale a dadini per un abbinamento con il pesce bianco. Se, invece, preferisci le cose semplici, taglia le fragole a metà e cospargile con lo zucchero per un dolce da dessert che offre anche benefici per la salute.

SPINACI: Ricchi di ferro, vitamine A, C, K e acido folico, gli spinaci sono una delle più sane verdure a foglia verde che si possono mangiare in primavera.

Provali crudi in insalata fresca (fragole e spinaci stanno molto bene insieme). Ma puoi anche prepararli in abbinamento ad alimenti di uso quotidiano. Ad esempio, gli spinaci stanno benissimo con i maccheroni, le lasagne, le uova strapazzate e l’insalata di tonno.

PORRI: I porri sono verdure versatili, ma che spesso non si sà bene come usare. In caso di dubbio, facci una zuppa. Taglia la radice, togli le foglie esterne e poi sciacqua a fondo. Aggiungi i porri tritati alle patate ed altre verdure a un brodo vegetale e cuoci finché non diventano teneri. Aggiungi poi un ciuffo di panna acida e servi la tua zuppa calda.

CAVOLINI DI BRUXELLES: I bambini di tutto il mondo temono il pensiero di avere i cavoletti di Bruxelles a cena, ma questo vegetale verde è in realtà piuttosto buono se preparato bene. Prova i cavolini di Bruxelles con la panna e il formaggio. Aggiungici sopra del pangrattato croccante per suggellare questo accordo salato e vedrai che questo piatto sarà apprezzatissimo, anche dai bambini.

ASPARAGI BIANCHI: l’ asparago bianco ha un sapore ed una silhouette molto simili a quelle del suo fratello verde.

La differenza principale tra i due, è che gli asparagi bianchi non vedono mai il sole. Questo impedisce la creazione di clorofilla, rendendo l’ortaggio più pallido e più tenero al suo interno. Prima di arrostirli, grigliarli o sbollentarli, togli la buccia esterna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*