Cosa prevede il Job Acts di Renzi

Lavoro

Cosa prevede il Job Acts di Renzi

job-2

Il piano del lavoro varato dal Governo Renzi prevede una serie di novità che noi abbiamo pensato di sintetizzare così.

  • Articolo 18: cambiano le regole per i neoassunti. Nel caso di licenziamenti illegittimi dovuti ad esigenze economiche dell’azienda, chi perde il posto ha diritto ad un risarcimento, ma non può riavere il suo lavoro andando per vie legali come succedeva fino ad ora;
  • Mansioni: le imprese avranno più libertà nel riorganizzare il lavoro: potranno impiegare i lavoratori in mansioni diverse rispetto a quelle per cui sono stati assunti, anche di livello inferiore;
  • Contratti: verrà eliminata la selva di assunzioni a progetto e collaborazioni varie. Al loro posto, per tutti i neoassunti, varrà il contratto unico a tempo indeterminato a tutele crescenti, cioè che aumentano in base all’anzianità di servizio;
  • Sussidio: i lavoratori con contratto di collaborazione potranno beneficiare dell’Aspi, il sussidio contro la disoccupazione;
  • Trovalavoro: nasce l’agenzia nazionale per l’impiego, che servirà per semplificare le procedure di gestione dei rapporti di lavoro e per snellire la burocrazia delle assunzioni;
  • Madri: nuove regole per l’indennità di maternità: potranno riceverla anche le lavoratrici parasubordinate e quelle autonome che hanno figli disabili non autosufficienti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche