Cosa sapere per prendersi cura di un riccio COMMENTA  

Cosa sapere per prendersi cura di un riccio COMMENTA  

Il traffico urbano è sicuramente il rischio maggiore che incontrano i ricci selvatici. Ma se ne vedessimo uno in difficoltà e decidessimo di aiutarlo, magari prendendocene cura noi stessi, cosa dovremmo fare? Quali sono le cose da sapere per prendersi cura di un riccio selvatico?
Prima di tutto, prima di compiere questa scelta, dobbiamo assicurarci di avere pazienza, amore per gli animali ed un numero di assistenza sempre a portata di mano per ogni eventuale necessità.

Nel caso in cui ci trovassimo ad assistere un riccio appena investito, dovremmo poi stabilire se ha subito dei danni fisici oppure è semplicemente spaventato per quello che è appena successo.

Naturalmente, è necessario l’intervento di un veterinario qualora il riccio dovesse riportare dei danni fisici.
E’ necessario poi capire se ci troviamo di fronte ad una specie protetta, perché in tal caso il riccio deve assolutamente ritornare sul tratto di territorio su cui è stato trovato. Se, invece, dovessimo appurare che, ad esempio, il riccio è solo spaventato perché ha perduto la via di ritorno al suo nido, allora dovremmo cercare di capire come riportarlo a destinazione e se la sua casa è ancora lì, oppure, è stata falciata via.

Se il nido è stato distrutto, allora è il caso di portare il riccio ai margini di un bosco, dove sarà più facile per lui riadattarsi e nutrirsi di lombrichi, lumache, insetti et similia.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*