Cosa sapere sull’ipercolesterolemia familiare

Guide

Cosa sapere sull’ipercolesterolemia familiare

L’ipercolesterolemia familiare è una malattia ereditaria in cui una persona ha elevati livelli di colesterolo nel sangue. In questa condizione, LDL, comunemente noto come colesterolo “cattivo”, non può essere rimosso dal sangue. Questo porta ad un accumulo di depositi di grasso nei vasi sanguigni causando un aumento del rischio di malattia coronarica. Questa condizione viene tramandata nella maniera autosomica dominante, ovvero viene tramandata anche se solo un dei genitori ne soffre. Circa 34 milioni di persone negli Stati Uniti hanno livelli elevati di colesterolo ovvero hanno una quantità superiore ai 240mg/dL. Secondo una statistica fatta su scala mondiale circa 1 persona su 500 soffre di questa malattia.

Istruzioni:

  1. Consultare il proprio medico se i membri della vostra famiglia hanno sofferto di attacchi di cuore o di angina in tenera età. Fate controllare i livelli di colesterolo nel sangue. Vi verrà chiesto di effettuare questo test a digiuno. Verrete esaminati anche fisicamente.

    Il medico cercherà i segni di un elevato livello di colesterolo analizzandovi le zone dove ci sono depositi di grsso ovvero attorno a ginocchie, gomiti e attorno alla cornea.

  2. Chiedete di poter fare dei test genetici se l’ipercolesterolemia familiare viene diagnosticata o è sospettata. Discutete la vostra storia medica familiare con il vostro medico e con il vostro consulente genetico. Chiedete anche a eventuali gruppi di sostegno per l’ipercolesterolemia familiare presenti nella vostra zona oppure cercate on-line. Se avete fatto degli esami da un cardiologo aspettate di avere le prove cardiache specifiche, esse possono comprendere un angiogramma o un elettrocardiogramma (ECG).
  3. Chiedete il parere del vostro medico su una dieta e su come cambiare il vostro stile di vita. Chiedete di vedere un nutrizionista, probabilmente dovrete prendere in considerazione alcuni importanti cambiamenti da applicare alla vostra dieta. Si possono anche prendere delle statine per aiutare a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

    Discutete questo problema di salute anche con gli altri membri della vostra famiglia, anche loro hanno magari bisogno di effettuare i test specifici.

Consigli e avvertenze:

Una diagnosi di ipercolesterolemia familiare può essere un duro colpo ma è anche l’occasione per controllare il colesterolo prima di avere un problema cardiaco grave.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*