Cosa si può scaricare dalle tasse nel 2015 COMMENTA  

Cosa si può scaricare dalle tasse nel 2015 COMMENTA  

Adesso vediamo qualche dritta sotto un aspetto squisitamente economico. In questo articolo vedremo se è possibile scaricare qualcosa dalle tasse nel 2015. In primis, vi ricordo che la denuncia dei redditi 2015, per l’anno di imposta 2014, deve essere presentata dai contribuenti, i quali hanno l’obbligo di esibire il Modello 730, o l’Unico 2015, oppure da coloro che vogliono portare a deduzione, a detrazione, oneri e spese, ai fini Irpef.

Tutto ciò permette a codesti la possibilità di scaricare un insieme di spese, che il dichiarante ha sostenuto l’anno scorso, o a suo interesse, o nei confronti dei propri famigliari nel caso in cui abbiano un reddito lordo al di sotto dei 2840, 51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

Se avete dunque intenzione di scaricare le spese dalla dichiarazione dei redditi, con i due modelli citati precedentemente, è d’uopo conservare la documentazione che comprovi le varie spese sostenute nell’anno 2014, per esempio: bonifici, assegni, scontrini e fatture.

Questa documentazione va ovviamente allegata ai modelli e conservata per almeno 4 anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*