Chi era Pablo Escobar

Cultura

Chi era Pablo Escobar

pablo escobar

Pablo Escobar è stato un dei più grandi trafficanti di droga al mondo. Scopri la sua storia e chi è diventato il suo erede in Colombia.

Pablo Escobar è nato in Colombia nel 1949. È conosciuto in tutto il mondo per le sue attività criminali lungo le strade di Medellin. Intorno alla sua morte ancora oggi ci sono versioni distinte e diverse.

Vita di Pablo Escobar

Pablo Escobar iniziò da giovanissimo la sua attività di trafficante di droga, specialmente di cocaina. Riuscì infatti in pochi anni a diventare il capo indiscusso della compagnia di Medellin, la più importante del narcotraffico sudamericano. In questa città avveniva circa l’80% dello scambio della droga che si spostava tra Messico, Venezuela, Repubblica Dominicana, Stati Uniti e Spagna. Inoltre, sempre in questo luogo, venivano costruite oltre al 30% delle armi illecite presenti nel mondo. Nel 1993, con l’aiuto degli Stati Uniti, il governo colombiano riuscì a catturare e uccidere tutti i capi del cartello di Medellin, smantellandolo in maniera definitiva. Pablo Escobar, nonostante a primo aspetto sembrasse un semplice contadino, aveva grandi aspirazioni di grandezza.

All’interno della sua villa, passata nelle mani del governo colombiano dopo la sua morte, vi erano: un grande zoo contenente specie di animali rari, tante piscine, 12 laghi, un ospedale, e 3 piste di atterraggio per gli elicotteri. Attualmente è diventato il parco tematico più grande del Sud America.

Intorno alla morte di Pablo Escobar esistono numerose leggende. Il figlio per esempio è convinto che il padre sia stato tradito dal fratello Roberto, insieme con il resto della famiglia. Roberto in realtà sarebbe diventato un informatore della DEA (l’antidroga americana) e avrebbe venduto suo fratello in cambio di un salvacondotto. Escobar venne ucciso a Medellin, all’interno di un centro commerciale, da decine di agenti colombiani schierati in assetto anti sommossa.

Il nuovo Pablo Escobar

Otoniel rappresenta sicuramente l’unico e vero erede di Pablo Escobar. Nonostante ciò il suo nome rimane poco conosciuto fuori dallo Stato colombiano. In questi giorni Otoniel sta contrattando direttamente con il governo colombiano ed è pronto a consegnarsi alle autorità in cambio della garanzia della vita.

Nonostante sia conosciuto come il suo successore, Otoniel caratterialmente è l’opposto di Escobar. Il boss colombiano, come abbiamo visto nel paragrafo precedente, amava il lusso e i capricci. Otoniel invece preferisce una vita più normale. Su una cosa però Otionel ha superato il suo padrino: la taglia. Sulla testa di Escobar infatti era stata fissata una taglia da due milioni di dollari. Mentre, per prendere Otoniel, il governo è disposto a spenderne cinque. Per catturarlo infatti il governo colombiano ha organizzato squadre composte da decide di agenti pronte a tutto pur di prenderlo vivo o morto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche