Cosa vedere a Milano COMMENTA  

Cosa vedere a Milano COMMENTA  

cosa vedere a Milano
cosa vedere a Milano

10 cose da vedere a Milano

Milano è la metropoli europea della moda per eccellenza. E’ capitale rinomata per i suoi chef e l’alta cucina. Non solo. Cosa vedere ancora

Milano è una città internazionale a tutti i livelli: come tale, vi lavorano grandi stilisti del mondo della moda e per le sue strade è facile vedere le star del momento.


I turisti che provengono da Paesi lontani, come il Giappone o l’India, sono interessati di più all’aspetto estetico: i rullini e i selfie sono rivolti principalmente alla Milano antica e alle sue opere d’arte.


Una passeggiata per Milano dal Duomo alla Basilica di Sant’Ambrogio

Il Duomo di Milano è la prima cosa da vedere. E’ dedicato a Santa Maria Nascente ed è il simbolo della città.


Il Cenacolo è un dipinto di Leonardo Da Vinci realizzato tra il 1494 e il 1498. Raffigura l’Ultima Cena ed è posto sulla parete nord del refettorio di Santa Maria delle Grazie. L’accesso è consentito a gruppi di un massimo di 25 persone ogni 15 minuti.

L'articolo prosegue subito dopo


La Pinacoteca di Brera è nata nel 1776 con il fine di riunire le opere più illustri per gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Milano.

Conserva opere tra le più famose al mondo: dalla Pala Brera di Piero della Francesca allo Sposalizio della Vergine di Raffaello. Dal Bacio di Hayez fino a opere di Modigliani, Picasso e De Chirico.

Il Castello Sforzesco è stato ideato da Galeazzo II e poi terminato da Francesco Sforza. Ospita la maggior parte dei musei: tra cui il Museo d’Arte Antica e la Pinacoteca. Tra i molti capolavori al suo interno troviamo la Pietà Rondanini di Michelangelo e gli affreschi di Leonardo.

La Galleria Vittorio Emanuele II è stata ideata dall’architetto Giuseppe Mengoni tra il 1865 e il 1867. L’idea era quella di un passaggio coperto che unisse Piazza Duomo con Piazza della scala.                                                            La Galleria è oggi il punto di ritrovo della Milano bene.

La Basilica di Sant’Ambrogio prende il nome del santo patrono della città. E’ la seconda chiesa per importanza dopo il Duomo ed è espressione dell’architettura romanica lombarda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*